3 giorni a dublino

3 giorni a Dublino

Cosa fare e vedere in un weekend in Irlanda
Cliffs of Moher

Se stai organizzando un viaggio di 3 giorni a Dublino e vuoi scoprire cosa c’è da fare e vedere, sei nel posto giusto!

L’Irlanda è un Paese ricco di storia e percorsi naturalistici, quindi è la meta ideale per chi ama visitare chiese e monumenti, ma anche fare lunghe camminate nel verde.

Sono stata in Irlanda qualche anno fa, per andare a trovare un’amica che viveva lì. È stato il classico viaggio organizzato in due minuti, prenotando al volo un’offerta Ryanair a bassissimo prezzo e partendo poco dopo.

È un viaggio che ricordo con piacere, e Dublino è una città che ho percepito come piena di vita, di movimento, di transiti.

Ma iniziamo subito a parlare di cosa si può fare e vedere in 3 giorni a Dublino. Come per quasi tutte le mete che si visitano nell’arco di un weekend, per forza si dovrà tralasciare qualcosa, ma ti assicuro che questo Paese non ti deluderà!

3 giorni a Dublino

Le cose interessanti nella capitale irlandese sono numerose, ma elenco di seguito quelle principali. Il mio consiglio è quello di godersi la città a piedi, raggiungendo i vari punti di interesse camminando, perché è una città dall’architettura estremamente affascinante. Inoltre, passeggiando per le sue strade, si può veramente entrare in contatto con quella che è l’essenza irlandese: persone cordiali e aperte e un’atmosfera sempre frenetica ma mai stressante.

Se hai la fortuna di trovare il sole, è scontato dire che la il tuo viaggio di 3 giorni a Dublino assumerà tutto un altro aspetto, letteralmente più vivo e animato.

TRINITY COLLEGE

La prima cosa da vedere se si hanno 3 giorni a Dublino è senza dubbio il Trinity College, una delle più antiche e famose università del mondo. Raggiungerlo è semplicissimo, in quanto si trova in pieno centro. Quello che troverai entrando qui sono edifici maestosi in stile georgiano, ed enormi spazi verdi. Il punto focale del Trinity College è la sua biblioteca, che presenta imponenti file di colonne in legno piene zeppe di volumi antichissimi.

Qui è conservato il “Book of Kells”, un manoscritto in miniatura bellissimo, che contiene i quattro vangeli in latino. Non sono un’esperta di libri antichi, ma i miei studi filologici mi hanno fatto apprezzare tantissimo questo luogo e questo testo in particolare. 

Purtroppo è un luogo estremamente affollato di turisti, e visitarlo in pace e tranquillità è praticamente impossibile, però si può trovare un pò più di pace andando all’orario di apertura (aspetto fondamentale da considerare se si hanno solo 3 giorni a Dublino!).

Camminare tra tutti quei libri e vedere quelle arcate altissime mi ha fatto sentire come in una macchina del tempo. Qui hanno studiato, tra gli altri, Jonathan Swift e Oscar Wilde, ed entrare in questo luogo è un’esperienza da fare assolutamente in un viaggio in Irlanda!

C’è ovviamente la possibilità di prenotare visite e tour guidati dell’intero campus, ma lo sconsiglio il tempo a disposizione è poco, soprattutto se i 3 giorni a Dublino capitano nel weekend! Una visita in autonomia è l’ideale in questo caso!

Info pratiche: la biblioteca è aperta dalle 8.30 alle 17.00 da aprile a settembre (domenica 09.30-17.00) e dalle 09.30 alle 17.00 da ottobre a marzo (domenica 12.00-16.30) e la visita costa €18.50.

CATTEDRALE DI SAN PATRIZIO

La Cattedrale di San Patrizio è la più importante e imponente della città e deve assolutamente rientrare tra i luoghi da visitare in 3 giorni a Dublino.

Secondo la leggenda fu costruita proprio sul pozzo da cui San Patrizio prendeva l’acqua benedetta per i battesimi dei primi cristiani irlandesi (il famoso pozzo senza fondo che rappresentava la porta d’ingresso per le anime del purgatorio).

In stile gotico, definirla maestosa è riduttivo: al suo interno si trovano un enorme organo con 4000 canne, e le tombe di più di 500 personaggi illustri irlandesi, tra cui Jonathan Swift.

Entrare qui significa entrare in un luogo sacro, meraviglioso e di rara bellezza, che non può lasciare indifferenti. Le arcate, i decori e ogni singolo dettaglio trasmettono solennità e deferenza. È veramente una Cattedrale meravigliosa, e una tappa fondamentale se passi 3 giorni a Dublino.

Info pratiche: la Cattedrale è visitabile al prezzo di €8 (biglietto intero). Gli orari da marzo a ottobre sono: lun-ven 09.30-17.00, sab 09.00-18.00 e domenica 09.00-10.30, 12.30-14.30 e 16.30-18.00. Da novembre a febbraio sono invece: lun-ven 09.30-17.00, sab 09.30-17.30 e domenica 09.00-10.30 e 12.30-14.30

St Patrick's Cathedral

TEMPLE BAR E HALF PENNY BRIDGE

Iconico locale di Dublino, il Temple Bar è il centro della vita notturna della capitale irlandese. Si trova nel quartiere omonimo ed è l’ideale per passare una serata divertente, movimentata e all’insegna di buona musica e ottima birra. Non si può non passare qualche ora qui nell’arco di 3 giorni a Dublino! In questo quartiere sono innumerevoli i bar e i ristoranti tipici. Il fil rouge che li lega è l’autenticità tipicamente irlandese. Non capita di rado di vedere comitive di ragazzi passare da un posto all’altro nell’arco della stessa serata. 

A brevissima distanza da qui c’è il famoso Half Penny Bridge, un ponte pedonale in ferro di colore bianco che unisce i due lati della città. Il suo nome è dovuto al pedaggio che in passato si doveva pagare per attraversarlo. I momenti in cui è consigliabile visitare questo ponte sono l’alba e il tramonto, perché la vista che si ha sul panorama cittadino è impagabile in questi momenti della giornata. Io non sono riuscita, perchè i miei 3 giorni a Dublino prevedevano solo 1 tramonto, ma la mia amica mi ha confermato che vale davvero la pena trovarsi qui al sorgere e calar del sole!

GUINNESS STOREHOUSE

Ora ti parlo di un posto che non ho visitato, ma che merita una menzione nell’elenco delle cose da fare e vedere in 3 giorni a Dublino. Io non amo la birra, quindi ho preferito fare altro, ma sono sicura che in tanti apprezzeranno questa visita!

Si tratta di un edificio di 7 piani in cui si viaggia all’interno del mondo Guinness. Questo è il primo stabilimento di produzione di questa birra e si trova a 10 minuti a piedi dal centro storico, nella zona ovest di Dublino. Ciascuno dei 7 piani ha un tema diverso, correlato alla produzione della birra (vecchie fotografiche, metodi di lavorazione, macchinari e tecniche di lavoro).

La chicca, che sicuramente spinge tantissimo le visite, è che il percorso si conclude con la degustazione di una pinta di Guinness spillata sul momento, che viene servita sul punto panoramico dello stabilimento, da cui si ammira per intero Dublino dall’alto.

Info pratiche: lun-gio 10.00-19.45, ven-sab 09.30-20.45 e dom 09.30-19.45 e il prezzo del biglietto intero è di €26.

Kilmainham Gaol - weekend in Irlanda

KILMAINHAM GAOL

Questa prigione è un luogo che mi ha, inaspettatamente, affascinato da morire. Non si tratta di un posto allegro, ma per gli amanti come me delle storie criminali e personaggi ambigui è sicuramente un must-see-place. 

Il carcere non è più attivo ed è stato convertito in museo, godibile solo con visita guidata da prenotare sul sito kilmainhamgaolmuseum.ie. Il tour mostra la vita dei carcerati, ed è emotivamente un pugno nello stomaco.

Oltre a sentire le storie dei vari criminali che si sono susseguiti qui, si cammina lungo bui corridoi e si può anche essere rinchiusi all’interno di una delle celle. Io ovviamente non potevo tirarmi indietro, e posso assicurarti che l’effetto non è per niente bello, suggestivo sì, ma non una passeggiata.

Cosa fare e vedere in un weekend in Irlanda

Il Kilmainham Gaol è un pò dislocato rispetto al centro città, ma è ben collegato sia con il bus che con il tram (linea rossa) e non è per niente difficile da inserire in un itinerario di 3 giorni a Dublino.

Info pratiche: da ottobre al 4 aprile tutti i giorni 09.30-17.15, dal 4 aprile a fine settembre 09.30-17.45. Il biglietto intero costa €8.

DUBLIN CASTLE

Questo è il centro del potere amministrativo di Dublino e si trova a breve distanza dalla Cattedrale di San Patrizio. Costruito da Giovanni I d’Inghilterra (anche detto Giovanni “senza terra”), il castello è stato per moltissimi anni il simbolo dell’oppressione inglese sull’Irlanda e solo nel 1922 è passato sotto il controllo irlandese, per il riconoscimento dell’indipendenza del Paese.

Io sono un’amante dei romanzi storici, e vedere di persona un castello di cui ho letto è una sensazione meravigliosa di cui non mi stancherò mai, veramente indescrivibile, come toccare con mano il pezzo di un racconto.

Oggi il Dublin Castle è sede di rappresentanza del governo e viene usato durante le cerimonie ufficiali. Nei giorni in cui non è utilizzato dalle alte cariche di Stato, è visitabile in tutta la sua maestosità! E se i tuoi 3 giorni a Dublino non comprendono cerimonie statali, devi considerarlo nel tuo itinerario! Particolare nota merita la Throne Room, che custodisce il trono di Guglielmo d’Orange III.

Info pratiche: aperto tutti i giorni dalle 09.45 alle 17.45, il biglietto intero costa €8.

3 giorni a Dublino – si cammina!

La capitale irlandese però non offre “solo” questi famosi luoghi di interesse, ma molto di più! Ci sono altri quattro posti che secondo me meritano uno spazio tra le cose da fare e vedere in 3 giorni a Dublino: Grafton Street, O’Connell Street, Phoenix Park e The Spire.

GRAFTON STREET E MOLLY MALONE

Cosa fare e vedere in un weekend in Irlanda

Grafton Street è la via dello shopping più esclusiva di Dublino, interamente pedonale e disseminata di boutique alla moda. Questa strada è imperdibile, in quanto collega il Trinity College al St. Stephen’s Green, il parco più famoso e frequentato di Dublino. Il punto più interessante di questa strada, a mio avviso, è la statua di Molly Malone. Quando cercavo spunti per i miei 3 giorni a Dublino, mi sono imbattuta più volte in articoli che ne parlavano, e mi sono incuriosita.

Simbolo dell’Irlanda popolare, la sua storia è raccontata da una famosissima canzone folk che porta il suo nome. La leggenda vuole che Molly fosse una pescivendola di giorno e una prostituta di notte, morta prematuramente di malaria, e che il suo fantasma si aggiri ancora per Grafton Street con il suo carretto gridando “mussels and cockels”. È tradizione, passando di qui, toccare un seno di Molly Malone per buon auspicio! Poteva non rientrare nella mia lista delle cose da vedere in 3 giorni a Dublino? Assolutamente no!

O’CONNELL STREET

O’Connell Street è la via commerciale principale della città, un grande vialone pieno di negozi di souvenir, alberghi e ristoranti. Si tratta anche di una delle strade più ampie d’Europa, anche se oggi ha perso la sua vecchia eleganza! Se si passano 3 giorni a Dublino non è necessario dedicare uno spazio specifico a questa via, perchè capiterà spessissimo di passarci per raggiungere altri luoghi d’interesse. O’Connell Street è anche il palcoscenico dell’iconica parata di San Patrizio (se il tuo viaggio di 3 giorni a Dublino coincide con questa festa, farai sicuramente la più autentica esperienza irlandese possibile!).

Cosa fare e vedere in un weekend in Irlanda

PHOENIX PARK

Last but not least, Phoenix Park. Questa enorme arteria verde si trova fuori dal centro di Dublino ed è il parco recintato più grande d’Europa. Qual è la particolarità di questo parco? I daini in totale libertà, che si lasciano avvicinare e sfamare con una facilità estrema! Direi che vale assolutamente la pena di dedicare qualche ora del tuo viaggio di 3 giorni a Dublino a questo parco!

Come è ormai noto, non sono un’amante degli animali, quindi mi sono tenuta un pò a distanza, ma le mie amiche si sono divertite tantissimo a dare delle carote ai vari Bambi che si sono affollati attorno a noi!

THE SPIRE

The Spire è una gigantesca torre d’acciaio di 120m situata al centro di O’Connell Street. Anche per The Spire, non serve dedicare del tempo specifico, perchè in 3 giorni a Dublino ci si passa davanti numerose volte.

Non particolarmente affascinante per la sua architettura, l’aspetto interessante dello “spillo” sono le diverse leggende alla base della sua creazione. C’è chi dice che sia lo spillo che ha punto le zone “poco nobili” del re d’Inghilterra e rappresenti il simbolo della ribellione contro la dominazione inglese; altri affermano si tratti di un momento simbolo della lotta contro l’uso dell’eroina; chi semplicemente lo vede come un abbellimento dello skyline cittadino.

CLIFFS OF MOHER

In un viaggio di 3 giorni a Dublino, deve assolutamente essere inclusa una gita alle famosissime Cliffs of Moher, le scogliere teatro di innumerevoli film e serie tv, tra cui Game of Thrones.

Io ho fatto questa gita prenotando un tour. Il pullman ci ha prelevato al centro di Dublino di mattina presto, e ci ha portate in diversi posti lungo il tragitto: Gallway, il Burren e le rovine di Kilmacduagh.

La visita alle Cliffs dura circa un’ora e mezza ed è gestita in totale autonomia, quindi si possono percorrere in lungo e in largo. Il rischio è, come nel mio caso, di rimanere talmente affascinati dallo spettacolo che ci si trova davanti, di perdere tantissimo tempo nei primi metri di scogliera!

La giornata è trascorsa veloce e, complice un sole che spaccava le pietre, il panorama è stato indimenticabile, immenso e spaventosamente bello. Sono stata fortunata, perché il meteo è stato clemente, ma sono sicura che questo luogo sia fenomenale anche con un cielo più scuro e grigio, tanto è unico lo scenario che offre! 

Successivamente il tour prevedeva una visita di una ventina di minuti sul “paesaggio lunare” del Burren, e una sosta di un’ora a Gallway, dove rifocillarsi e fare acquisti.

Cliffs of Moher

Questa è una gita che prende tutta la giornata, che in un viaggio di 3 giorni a Dublino non è poco, ma il tempo speso e tolto al resto sarà ampiamente ripagato dall’esperienza fatta! In vita mia non ho mai visto uno spettacolo del genere, non sono mai stata così a contatto con il vento, il mare e la roccia come quel giorno. Sedermi a guardare il mare che si infrange sulle aspre rocce è stato terapeutico, veramente!

3 giorni a Dublino – come organizzarli

Io sono arrivata a Dublino di sera tardi, e ho avuto a disposizione una giornata intera per vedere la città, una per le Cliffs, e un’ultima mezza giornata che ho dedicato ai souvenir e alle cose che erano rimaste fuori dal primo giorno. Penso che questo sia il miglior modo per entrare in contatto con questa terra che ha tanto da offrire e a cui è stato tolto molto. Visto che le cose da fare e vedere in Irlanda sono tantissime, non basta certo un weekend, ma è decisamente un ottimo inizio!

Se ti è piaciuto l’articolo o vuoi altre info, commenta oppure scrivimi qui.

Per vedere altre foto, reel e stories del mio viaggio seguimi su Instagram e lasciati ispirare dai miei itinerari e idee per i weekend!

Al prossimo viaggio,

Erika

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *