Le Cliffs of Moher

Le Cliffs of Moher, le scogliere più famose d’Irlanda

Le Cliffs of Moher sono, secondo me, una di quelle cose da vedere almeno una volta nella vita. Sono le scogliere più celebri dell’Irlanda, e venire a visitarle è una vera e propria esperienza.

Le Cliffs of Moher sono raggiungibili da Dublino, e in questo articolo ti racconto la mia gita di un giorno con partenza proprio dalla capitale. Leggi fino in fondo e scopri come raggiungere le Cliffs of Moher da Dublino e come visitarle in totale sicurezza.

Le scogliere più celebri d’Irlanda

Quando si decide di fare un viaggio in Irlanda, e magari proprio a Dublino come ho fatto io, una gita alle Cliffs of Moher è davvero imprescindibile. Queste scogliere così suggestive e straordinariamente belle si trovano sulla costa occidentale dell’Irlanda, vicino al villaggio di Doolin, non troppo lontano da Galway, e sono uno dei luoghi più visitati dell’intero Paese.

Il nome originale delle Cliffs of Moher è Aillte an Mhothair, che in gaelico vuol dire “scogliere della rovina”. Queste scogliere magnifiche si estendono per 8 chilometri e nel loro punto più alto raggiungono i 214 metri di altezza. La loro particolarità risiede nella loro posizione a picco sul mare, e camminare sulla loro sommità fa venire la pelle d’oca: il vento che soffia e scompiglia i capelli (come si vede dalle mie foto!), il rumore del mare che da sotto arriva nitido e potente e lo scenario da cartolina creano un’atmosfera magica e surreale.

3 giorni a dublino
Cliffs of Moher

Le Cliffs sono state inserite nella lista dei siti UNESCO insieme al Burren, e alla fine degli anni ‘70 l’intera zona è diventata un’area protetta. Qui non è inconsueto avvistare uccelli e altri animali particolarissimi, come la pulcinella di mare!

Cliffs of Moher Harry Potter

Le Cliffs of Moher, data la loro spettacolarità e la loro ambientazione quasi fiabesca, potevano forse sfuggire ai creatori dei film di Harry Potter? Assolutamente no, e così è stato: sono state scelte per fare da sfondo a una delle scene più iconiche dell’intera saga. Nello specifico, queste imponenti scogliere appaiono in Harry Potter e il Principe Mezzosangue, quando Harry e Silente vi si materializzano davanti in uno dei loro viaggi alla ricerca degli Horcrux. I due arrivano su Breanan Mor, uno sperone roccioso davanti alle scogliere.

Cliffs of Moher

E allo stesso modo, io che in Scozia ho visitato le location di Harry Potter, potevo esimermi dall’andare a cercare un pò della mia saga preferita anche in terra irlandese? Ovviamente no! Ecco allora che ho voluto fortemente fare una visita alle Cliffs of Moher, anche in un viaggio di 3 giorni in Irlanda! Che dire, emozione pura! Passeggiare lungo le scogliere mi ha fatto sentire viva, fortunata e minuscola allo stesso tempo.

Visitare le Cliffs of Moher

Quando si visitano le Cliffs of Moher, il primo punto in cui si arriva è il Visitor Centre, che sembra la casa degli hobbit de Il Signore degli anelli, perfettamente integrato nel paesaggio circostante e incastonato nella roccia, con il suo bellissimo tetto fatto di prato. Da qui si può iniziare a visitare le Cliffs of Moher, facendo sempre attenzione a non sporgersi troppo, soprattutto se il tempo non è dei migliori e il vento è forte.

Dal Visitor Centre si può andare verso destra e incontrare la Torre di O’Brien, una torretta costruita nel 1835 proprio a scopo turistico, che dopo quasi 2 secoli mantiene ancora la sua funzione originaria: offrire ai visitatori un punto panoramico sensazionale sulle Scogliere della Rovina! Da qui si ha anche uno dei tramonti più emozionanti d’Irlanda…se si trova bel tempo e si viene in macchina! Fermarsi qui e vedere il sole calare quando i turisti vanno via deve essere un’emozione unica.

3 giorni a dublino
Cliffs of Moher

Andando invece verso sinistra si percorre invece il Worm Trail, ossia un percorso che viene chiamato così non per la sua forma che ricorda quella di un serpente o di vermicello, ma per le tracce a serpentina che sono impresse nel terreno: risalgono a 320 milioni di anni fa e appartengono a degli antichi animali invertebrati.

Percorrere i sentieri che partono dal Visitor Centre per visitare le Cliffs of Moher rappresenta il miglior modo per visitarle e per arrivare ai punti panoramici migliori. Ovviamente, più si rimane in prossimità del Visitor Centre, più folla ci sarà, ma basta camminare un pò più a lungo per avere un panorama mozzafiato tutto per noi! 

Poi, se si è in grado e si ha la giusta attrezzatura (scarpe da trekking, rampini, ecc) si può anche affrontare il Cliffs of Moher Coastal Walk, un percorso lungo una ventina di chilometri che unisce i due villaggi di Liscannor e Doolin, passando proprio per le Scogliere della Rovina. Per farlo tutto servono 5-6 ore ma ripeto, è consigliabile solo agli escursionisti un pò più esperti. Ai principianti come me suggerisco di rimanere in prossimità del Visitor Centre.

Quando visitare le Cliffs of Moher

Le Scogliere della Rovina sono sempre aperte, ma online si troveranno degli orari di apertura: si riferiscono al Visitor Centre e al parcheggio e seguono le ore di luce, andando dalle 09.00 alle 17.00 nei periodi invernali, alle 21.00 dell’estate. Il periodo migliore per visitare le Cliffs of Moher è sicuramente la primavera e l’estate, poichè anche in Irlanda il meteo è estremamente variabile e piovoso, proprio come in Scozia, quindi valgono le stesse regole.

3 giorni a dublino

Il mio suggerimento è di venire alle Scogliere alle prime luci dell’alba o al tramonto, se si è automuniti, perchè i colori e l’assenza di gente rendono lo scenario davvero unico (sono profondamente invidiosa di chi riesce a vederle così!).

Biglietti e parcheggio

Si possono visitare le Cliffs of Moher gratuitamente, ma se si vuole visitare anche la O’Brien Tower e il Visitor Centre si dovrà pagare un biglietto che include anche il parcheggio (custodito e illimitato). Purtroppo l’unico parcheggio è quello a pagamento, quindi si è quasi obbligati ad acquistare il biglietto, ma una volta fatto si può usufruire dei servizi del Visitor Centre come la ricarica dell’acqua o il bagno, che non guasta mai!

Le Cliffs of Moher da Dublino

Si può arrivare alle Cliffs of Moher da Dublino in macchina oppure in pullman, con uno dei tanti tour organizzati che giornalmente portano qui un numero esorbitante di turisti. Teoricamente si può scegliere anche l’opzione dei mezzi pubblici, ma diventa una sorta di viaggio della speranza con cambi, spostamenti e tempi lunghissimi, quindi te lo sconsiglio nella maniera più assoluta!

Cliffs of Moher

Se si sta facendo un on the road sul territorio irlandese, la scelta è presto fatta, perchè proprio come nel mio viaggio in Scozia, anche in Irlanda girare autonomamente con una macchina a noleggio permette di godere della massima libertà di movimento.

Io invece, che in Irlanda sono rimasta solo 3 giorni, non ho noleggiato l’auto, ma mi sono affidata a un tour organizzato. Sai che mi piace viaggiare smart, e stavolta nella creazione del mio viaggio su misura a Dublino ho deciso di affidarmi a una gita “da classica turista”, perchè il rapporto qualità/prezzo era ottimo e in più il servizio si è dimostrato essere super comodo.

Arrivare alle Cliffs of Moher in auto

Per arrivare alle Cliffs of Moher da Dublino in auto si deve affrontare un viaggio di 270 chilometri, che si traducono in circa 3 ore di tragitto. Se invece si decide di fare prima tappa a Galway, da lì la distanza si dimezza. Da Dublino si deve prendere l’autostrada M6 in direzione Galway (che consiglio di visitare, è carinissima!), andare poi verso Limerick e infine verso Doolin, da dove si prende la R478 fino alle Cliffs.

Cliffs of Moher

Fare un tour organizzato

Come ti ho già anticipato, io mi sono fermata in Irlanda solo per 3 giorni, e ho soggiornato a Dublino a casa di un’amica, per cui non aveva senso noleggiare l’auto per un giorno solo, e ho deciso di fare un tour organizzato. Inizio dicendoti che di tour ce ne sono davvero tanti online, ma io ho scelto quello di GetYourGuide. Il tour è partito la mattina presto da Dublino e mi ha riportata verso tardo pomeriggio.

Durante le 13 ore di gita ho fatto diverse tappe, attraversando la pianura del Curragh e ascoltando la guida che raccontava un pò di storia irlandese mista a folklore (ci hanno anche fatto cantare una canzone su un povero uomo che doveva sposarsi, e non faceva una fine bellissima!). 

3 giorni a dublino
Burren

Le Cliffs of Moher sono ovviamente il punto focale della giornata, ma ricordo con piacere anche i paesaggi lunari del Burren, dove ho camminato, e la strada costiera Wild Atlantic Way, la catena montuosa Twelve Bens e le vedute dell’Isola di Aran che ho visto dal finestrino. L’ultima tappa prima del rientro a Dublino è stata Galway, una cittadina così pittoresca e carina che sembra una cartolina!

Quando ho viaggiato in Irlanda, il tour è costato intorno ai €70, ma i prezzi ovviamente possono variare. Cliccando qui ti rimando direttamente al tour, così puoi verificare autonomamente sia il prezzo che la disponibilità (prenota questo tour con largo anticipo, perchè si esaurisce facilmente!).

La magia dell’Irlanda

L’Irlanda è una terra che ho esplorato poco, sono sincera, ma di quel poco che ho visto, le Cliffs of Moher rimangono sicuramente la mia parte preferita. Da grande amante dei fantasy e delle saghe, non poteva che affascinarmi questo luogo così isolato dal resto e in piena balia della natura più selvaggia. 

Qui ho vissuto per la prima volta l’emozione di camminare su una scogliera a picco sul mare, e quando poi sono andata in Scozia a visitare il Neist Point Lighthouse, inevitabilmente ho ripensato alle Cliffs irlandesi. Che dire su questo posto se non che va visto di persona, e che per quanto ci si provi, l’immensità di queste scogliere non è neanche minimamente immaginabile se non le si tocca con mano. 

Fammi sapere se l’articolo ti è piaciuto, raccontami la tua esperienza alle Cliffs of Moher, e non perdiamoci di vista!

Al prossimo viaggio,

Erika

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *