Therme Bucuresti

Therme București, guida alle terme più grandi d’Europa

Le Therme București sono le terme più grandi d’Europa, e in questa guida scoprirai tutto quello che hanno da offrire, come arrivare, cosa fare, orari e prezzi.

Le terme di Bucarest sono un micromondo dove dimenticarsi per un giorno della vita reale, una vera e propria oasi felice nel cuore della Romania. 

Therme București

Le Therme București fanno parte di un complesso nato nel 2016 dedicato al wellness che ha da subito fatto parlare di sé per le sue dimensioni spropositate e grandiose: ben 18000 mq di giardino botanico, 1,5 km di scivoli, 560 mq di piscina a onde (la più grande della Romania) e ben 1500 sdraio a disposizione degli ospiti. Superando le famose terme di Budapest, le Therme București sono ad oggi le terme più grandi d’Europa, e offrono un ambiente rilassante, tranquillo e fuori dal mondo. 

Therme Bucuresti

Una loro particolarità è la presenza del palmeto più grande d’Europa: 1500 palme! L’intento è proprio quello di far perdere la concezione del tempo e dello spazio (infatti al suo interno non ci sono orologi!), dando l’illusione di essere in un modo paradisiaco dove si va per dedicarsi totalmente alla rigenerazione del corpo e della mente.

La temperatura interna è sempre attorno ai 30 gradi, mentre quella dell’acqua è costantemente a 33 gradi.

Le Therme București sono servite da una sorgente termale che ha origine nel sottosuolo e alimenta ben 10 piscine, 6 saune, 4 bagni turchi e 16 scivoli. Ma vediamo come sono strutturate le Terme di Bucarest al loro interno, perchè ti anticipo che non sono le “classiche terme” a cui siamo abituati qui in Italia! L’acqua termale è ricca di sali minerali, rame, zinco, selenio, calcio e magnesio, e non contiene parabeni: quando si esce da qui ci si sente rigenerati al 100%!

Le 3 aree delle Therme București

Le Therme București sono divise in 3 aree tematiche, cui si accede tramite un braccialetto elettronico che si attiva a seconda del biglietto che si è acquistato, ma questo lo vedremo più avanti. Una vera chicca è che solo 1 di queste 3 aree è accessibile ai bambini, il che rende l’intero complesso una vera oasi di pace e silenzio!

Galaxy – l’area scivoli

Questa è l’area pensata per le famiglie, l’unica a cui i bambini al di sotto dei 16 anni hanno accesso. Qui ci sono scivoli divertenti e movimentati e altri più tranquilli, la classica piscina a onde interna, una piscina esterna con bar in acqua, una spiaggia di sabbia dove i più piccoli possono divertirsi a giocare con castelli e formine, e infine una zona relax e un ampio ristorante. Personalmente non ho amato particolarmente quest’area, proprio perchè c’erano molti bambini che urlavano e correvano, ma devo dire che un paio di giri sugli scivoli li ho fatti anche io, sono davvero immancabili!

The Palm – l’area relax

Questa è l’area che preferisco in assoluto di tutto il complesso. Si tratta della zona dedicata al relax, ed è anche la prima a cui si accede entrando alle terme. Arrivare qui è una vera esperienza, e quando vi si mette piede è impossibile non esclamare “wow” e guardarsi intorno con occhi stupiti e impressionati da quello che si vede!

Therme Bucuresti

Qui c’è la piscina principale interna ed esterna (i due ambienti sono resi comunicanti da una porta girevole in stile Hotel) circondata da più 500 palme (da qui il nome) che creano un ambiente tropicale, con luci interne alle piscine che esaltano il profilo delle palme e musica di sottofondo che contribuisce a mantenere il livello delle vibes sulla giusta lunghezza. Il tetto di quest’area in estate e ai primi soli primaverili si apre e scompare! Inoltre qui ci sono diverse jacuzzi, 3 piscine minerali, una foresta tropicale e tante amache dove rilassarsi e fare la siesta!

Elysium – l’area wellness

L’ultima area è quella al piano superiore del complesso, ed è interamente dedicata al wellness. Qui si trovano saune a tema (dopo ti dico quali ho preferito), una piscina interna panoramica con un bar in acqua, un ristorante e una grande terrazza. Ogni sauna, come dicevo, ha un suo tema e una temperatura diversa. Dopo aver sudato per bene, sarà un toccasana fare una bella doccia fredda nella doccia Calla, l’acqua fuoriesce dai petali di una gigantesca calla bianca! La mia zona preferita di Elysium però, è quella dove si trovano i lettini a infrarossi: lettini sormontati da 3 lampade a infrarossi che sciolgono ogni tipo di contrattura (la mia cervicale è rinata!) e rilassano tantissimo! 

Cosa fare alle Therme București

Therme Bucuresti

Chi viene alle Terme di Bucarest lo fa sicuramente per rilassarsi e passare una giornata diversa dal solito, all’insegna del dolce far nulla. Quello che non ci si aspetta, è l’intenso calendario di attività gratuite che viene offerto al cliente. Oltre ai massaggi e alle attività a pagamento che si possono prenotare durante la giornata, il complesso delle Therme București permette di fare delle piccole esperienze di wellness guidate e totalmente gratuite, semplicemente presentandosi al luogo d’incontro all’orario prestabilito. 

All’ingresso viene fornito un foglietto con la tabella oraria delle varie attività, e provarle è un ottimo modo per spezzare la monotonia dello stare semplicemente ammollo nella jacuzzi (che comunque non è da disdegnare!).

Io ho provato la sauna con la maschera di miele (lo ammetto, il miele che colava un pò l’ho mangiato!), il peeling con sale dell’Himalaya, lo scrub corpo con caffè e cacao, i lettini massaggianti e decontratturanti e una lezione di yoga in sauna.

Mi sono divertita tantissimo a provare un pò di tutto, perchè sono cose che nel quotidiano non faccio, e per cui non pagherei un extra, quindi trovo geniale la possibilità di testare questi servizi che, volendo, si possono acquistare per intero e farne esperienza in modo più esclusivo e privato.

Non ho provato i massaggi in prima persona, ma alcune mie amiche che li hanno provati ne sono rimaste molto soddisfatte.

Quello che invece ho provato, e che ho apprezzato molto sono i pool-bar, dove sorseggiare drink rimanendo all’interno delle piscine, e i ristoranti. All’interno del complesso infatti sono presenti diverse aree ristoro, dove mangiare cucine diverse e sfiziose: si trova dalla pasta, alla pizza, al sushi!

Therme București orari e prezzi

Le Terme di Bucarest sono aperte tutti i giorni, e gli orari possono variare in base al giorno e all’area scelta, ma in linea di massima l’apertura è dalle 08.00/09.30 fino alle 22.00/00.00. Consiglio comunque di consultare il sito ufficiale per avere conferma delle aperture e chiusure speciali.

Le tre aree hanno tariffe separate, in modo che chiunque possa scegliere di entrare esclusivamente in una o più aree, o, nel caso dei bambini, solo in una senza dover pagare anche per le altre due. Per ogni area si può scegliere tra un ingresso per 3 ore, 4 ore e mezzo, o intera giornata. Si può scegliere di acquistare i biglietti per le tre aree separatamente oppure tramite un upgrade “cambio area”, che permette di accedere all’aera successiva. 

Se si acquista il biglietto per Galaxy, l’ingresso è limitato a quell’area; se si acquista il biglietto per The Palm, il biglietto include anche per Galaxy; infine se si acquista il biglietto per Elysium, si può accedere a tutte le aree. Il biglietto giornaliero adulto in giorno festivo o fine settimana (quindi il prezzo massimo che si può pagare in assoluto) è di circa €32 (niente a che vedere con le nostre spa, non trovi?!). 

Therme Bucuresti

Le uniche maggiorazioni che ci sono riguardano i fine settimana, la permanenza oltre l’orario acquistato, e il noleggio degli asciugamani, costumi e ciabatte. Nel prezzo del biglietto è incluso l’uso esclusivo di un armadietto. Gli sconti invece riguardano famiglie con bambini e ingressi serali dalle 19.00 dal lunedì al giovedì. Per controllare i prezzi aggiornati consiglio comunque di visitare il sito ufficiale, e di avere a portata di mano una calcolatrice con il cambio valuta, perchè i prezzi sono indicati in RON (o LEI, la moneta locale).

Therme București come arrivare

Le Therme București si trovano a nord di Bucarest (23 km), vicinissime all’aeroporto Bucarest Otopeni (appena 7 km), e da lì sono facilmente raggiungibili in diversi modi. Il più veloce per raggiungere le terme dall’aeroporto è sicuramente il taxi, da prendere all’uscita nell’area arrivi, che in pochi minuti ti porterà a destinazione.

Therme Bucuresti

Fai attenzione ai taxi in Romania: gli autisti “marciano” molto sul cambio Euro/Leu, chiedendo anche fino a €20 per il tragitto, quando in realtà il loro tachimetro equivarrebbe a circa €4/5. Suggerisco di contrattare il prezzo prima di partire, per evitare ogni tipo di disagio. Una buona cifra da offrire è €10, perchè per noi italiani è un buon compromesso, e per loro un buon guadagno!

Se invece si parte da Bucarest, c’è una navetta gratuita (R442) che parte da Piata Presei e fa diverse fermate. Per consultare gli orari, visita il sito ufficiale.

Chicca di viaggio: visto quanto mi hanno colpito queste terme, ho deciso di regalarle ai miei genitori per un anniversario. Quello che gli ho fatto, nello specifico, è stato un biglietto aereo a/r in giornata, con l’ingresso alle terme!

La loro vicinanza all’aeroporto, e gli orari favorevoli dei voli mi hanno permesso infatti di realizzare questo progetto con un budget davvero irrisorio per il valore effettivo del regalo! Partenza alle 06.00 da Roma e rientro intorno alle 23.30. Nel mezzo una giornata spettacolare nelle terme più grandi d’Europa!

Bucarest

Bucarest è una città complessa, controversa e particolare. Sicuramente non rientra nel gruppo delle capitali europee che tutti hanno visitato, ma a mio parere erroneamente. Ho avuto la possibilità di visitare questa città in due occasioni diverse, e con due background differenti, e devo dire che è una città che mi ha affascinato tantissimo.

La prima volta sono venuta scegliendola come meta per un viaggio, spinta dai prezzi bassissimi dei voli, e ho trovato un tempo uggioso, triste, nebbioso, freddo da morire e anche piovoso. La seconda volta invece il meteo è stato decisamente più favorevole: sole pieno e giornate limpide, seppur fredde. Il motivo del secondo viaggio è stato il fato: Bucarest è stata sorteggiata per me come meta di un viaggio a sorpresa!

A Bucarest si deve venire senza pregiudizi, ma con la voglia di scoprire una cultura lontana dalla nostra, ma non così distante. Questa città si deve esplorare passo dopo passo, conoscendo la sua storia e capendo cosa si sta guardando. Non è una città che colpisce nell’immediato, ma merita assolutamente una visita!

Cosa vedere a Bucarest

Per non parlare poi della Transilvania. Me ne sono innamorata all’istante! E’ una zona con un fascino magnetico e inquietante, dove aleggiano leggende e storie di paura, ma allo stesso tempo l’aria è così limpida da sembrare inconsistente. La Transilvania è una regione della Romania che incanta con i suoi castelli e i suoi scenari da cartolina.

Se vuoi approfondire e saperne di più, ti rimando al mio articolo in cui racconto cosa fare a Bucarest in 3 giorni, in cui parlo anche della Transilvania e, ovviamente, delle Terme! Sono sicura che può interessarti anche l’articolo dedicato a cosa e dove mangiare a Bucarest, se anche tu come me ami provare i cibi tipici dei posti che visiti.

Le Therme București & io

Giunti alla fine di questo articolo-guida sulle Therme București, voglio dirti la mia: le adoro! Ci sono stata due volte, e ogni volta che penso a un luogo dove rigenerarmi e ricaricare le energie, penso immediatamente alle terme più grandi d’Europa.

Therme Bucuresti

Quando sono venuta in Romania per la prima volta, non nascondo che in tanti mi hanno detto “ma dove vai”, e che sono stata soddisfattissima di vedere le loro facce sorprese quando gli ho mostrato la meraviglia di questo posto! Qui ci si sente un pò vip, un pò fuori dal mondo, un pò fuori dal tempo.

Questo posto permette davvero di scordarsi chi si è al di fuori, e godersi semplicemente la giornata dividendo le ore tra un idromassaggio, relax in silenzio, attività per la cura della pelle e la rigenerazione psico-fisica.

Quando arriva l’ora di andare via si ha la sensazione che il tempo sia volato, e che qualcuno ti stia ingannando perchè non è possibile che la giornata sia già finita!

A chiunque me lo chieda, consiglio sempre le Therme București per un regalo speciale (come ho fatto io con i miei genitori) o per una giornata insolita e da ricordare.

Il loro prezzo, i loro servizi, la loro ubicazione strategica e il loro essere uniche al mondo le rende davvero speciali, un luogo dove fa sempre piacere tornare, e che fa sempre piacere suggerire a chi non lo conosce!

Seguimi su Instagram per non perdere nessuno dei miei viaggi e per vedere tutti i contenuti sulla Romania! 

Al prossimo viaggio,

Erika

Condividi l'articolo

3 commenti su “Therme București, guida alle terme più grandi d’Europa”

  1. Budapest è una città adorabile, le terme sono sicuramente una delle cose più simpatiche che si possono fare, noi siamo stati alle Gellert e ci torneremmo subito!

  2. Sarei proprio curiosa di passarci una giornata! Grazie per tutte queste informazioni pratiche, soprattutto sui taxi…purtroppo succede spesso non solo in Romania!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *