cose da sapere prima di partire per la Scozia

5 cose da sapere prima di partire per la Scozia

Hai deciso di viaggiare in Scozia e vuoi sapere come prepararti al meglio? Leggi fino in fondo per conoscere 5 cose da sapere prima di partire per la Scozia che ti aiuteranno a viaggiare sereno e preparato!

La Scozia è un paese estremamente affascinante, con una cultura antica e radicata nel tempo, molto diversa dalla nostra. Il suo fascino sta proprio nella diversità, nella natura selvaggia e incontaminata, nei castelli infestati dai fantasmi e nella sua asprezza e ruvidità. Sei proprio sicuro di conoscere tutto quello che c’è da sapere per viaggiare in Scozia?

5 cose da sapere prima di partire per la Scozia

Ho deciso di scrivere questo articolo perchè io stessa, durante la preparazione del mio viaggio in Scozia, ho faticato a trovare tutte le informazioni di cui avevo bisogno in un unico posto. Ho sognato di andare in Scozia per tantissimi anni, e quando sono finalmente riuscita a realizzare questo desiderio, volevo che la mia esperienza lì fosse perfetta.

Mi sono messa a cercare informazioni su blog, siti istituzionali ecc, e le ho trovate, ma mai tutte in unico luogo, il che è stato abbastanza frustrante. Ci sono alcune cose che sembra banale ripetere, ma che non lo sono affatto! Ma andiamo con ordine: di seguito ti svelo 5 cose da sapere prima di partire per la Scozia.

1 – Chi governa in Scozia

Il primo errore che fanno quasi tutti quando si recano in Scozia, è dare per scontato che sia un prolungamento dell’Inghilterra, e sebbene politicamente sia così, storicamente e culturalmente non c’è cosa più sbagliata. Mi spiego meglio facendo un piccolo riassunto su chi governa in Scozia.

La Scozia è una nazione costitutiva del Regno Unito, insieme a Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord, e il suo capo di stato è Re Carlo III. Fin qui tutto come previsto. Il capo del Governo Scozzese è il Primo Ministro di Scozia, e non il Primo Ministro del Regno Unito. Sebbene il potere legislativo generale sia esercitato dal Parlamento del Regno Unito, in Scozia questo potere è nelle mani del Parlamento Scozzese negli ambiti della sanità, dell’istruzione, della giustizia, dell’ordine pubblico e dello sviluppo economico. 

cose da sapere prima di partire per la Scozia

Un’altra differenza sostanziale con l’Inghilterra sta del sistema legale, poichè il diritto scozzese si fonda su due fonti principali: l’Enacted Law (deriva da leggi, proclami, atti del parlamento, trattati dell’UE e leggi locali) e la Common Law (deriva dalle sentenze delle corti e dalla tradizione legale scozzese).

Cosa vuol dire questo all’atto pratico? Che la Scozia è una nazione orgogliosa, che da sempre lotta per l’autonomia dal Regno Unito, e che solo parzialmente l’ha ottenuta. Ho deciso di iniziare questo articolo sulle cose da sapere prima di partire per la Scozia specificando chi governa in Scozia perchè penso sia bene sapere quali sono i sentimenti riguardo i poteri in carica.

Qui non si adula il Re come a Londra, non c’è la stessa devozione verso la casa reale, e difficilmente si inneggia ai Windsor, nonostante le bandiere inglesi non manchino in giro per il paese. La Scozia è una terra indomita, piegata dalla storia al volere del Regno Unito, ma che mantiene una sua identità ben distinta e separata, e non bisogna, in nessun caso, ignorare questa identità!

2 – Scozia documenti necessari

La cosa a cui si pensa meno prima di viaggiare in Scozia sono i documenti necessari per entrarvi. Questo perchè spesso ci si dimentica della Brexit! Prima di giugno 2016 infatti si poteva viaggiare liberamente in tutto il Regno Unito solamente con la Carta d’Identità valida per l’espatrio ma, dopo il referendum che ha decretato l’uscita del Regno Unito dall’Europa, le cose sono cambiate.

A partire da gennaio 2021 le norme d’ingresso sono variate e la Carta d’Identità non è più sufficiente. Serve un passaporto in corso di validità per tutti i cittadini della comunità europea che decidono di viaggiare nel Regno Unito, e anche in Scozia ovviamente! Se si visita la Scozia puramente a scopo turistico, i documenti necessari per entrare si fermano qui, mentre se si viene qui per lavoro, studio o viaggi che superano i 6 mesi di durata, è necessario richiedere un visto.

cose da sapere prima di partire per la Scozia

Non succede…ma se succede! La Tessera Sanitaria TEAM (quella che usiamo anche qui in Italia) è ancora valida nel Regno Unito, e in caso di bisogno di cure mediche, dà accesso alle stesse nella misura di cui se ne ha bisogno, tranne nel caso di operazioni di salvataggio o richieste di rimpatrio: qui serve una copertura assicurativa specifica!

Riassumendo, se stai programmando di viaggiare in Scozia, non dimenticare di controllare la scadenza del tuo passaporto, e porta con te la Tessera Sanitaria!

3 – Il meteo in Scozia

Eccoci arrivati all’argomento più importante, quando si parla di viaggiare in Scozia: il meteo. La Scozia è nota per essere un paese dal meteo estremamente variabile, tant’è che si dice che qui si possano vedere tutte le stagioni in un’unica giornata, e io le ho viste! Nei miei 2 giorni a Edimburgo c’è stato quasi sempre sole, mentre c’è stato un giorno nelle Highlands in cui sono uscita di casa con una maglietta a mezze maniche, per poi mettere un giacchetto pesante e inzupparmi totalmente sotto la pioggia scrosciante, per poi vedere il tempo virare di nuovo verso il sereno…assurdo! 

Questo dipende dalle perturbazioni atlantiche e nordiche, che variano alla velocità della luce, rendendo ogni tipo di previsione alquanto incerta. Certo, capisco che questo può sembrare un forte limite e scoraggiare un pò l’idea di viaggiare in Scozia, ma la vegetazione così rigogliosa, la natura selvaggia e i panorami mozzafiato della Scozia non esisterebbero se non ci fosse questo meteo a renderli possibili! Se sei amante della fotografia, sono sicuro che apprezzerai questi cambiamenti!

Altra cosa da considerare prima di viaggiare in Scozia è la differenza climatica tra le varie zone: la costa est è più fredda e asciutta, quella ovest più mite e piovosa! I periodi migliori per viaggiare in Scozia sono sicuramente la primavera e l’autunno, nello specifico maggio e settembre, perchè il clima è leggermente più stabile e le temperature più miti. In estate però c’è più luce e i colori sono al massimo della loro espressione. L’inverno è secco e molto freddo, quindi è sconsigliabile viaggiare in Scozia in questo periodo.

cose da sapere prima di partire per la Scozia

Io sono stata in Scozia a fine agosto, obbligata dalla chiusura estiva della mia azienda. Ho cercato di avvicinarmi il più possibile al periodo di viaggio ideale, e nonostante ci siano stati dei momenti di disagio vero dovuti alla pioggia, a parte un giorno particolarmente piovoso non posso dire di essere stata sfortunata: a Edimburgo ho trovato il sole, nelle Highlands un tempo variabile e sull’Isola di Skye tanto vento, ma poca pioggia. Questo, fidati, è un gran risultato per la media del paese!

Strettamente legato al meteo in Scozia, è il discorso dell’abbigliamento. Essendoci un meteo estremamente variabile, consiglio di vestirsi a strati. Io per esempio ho optato per jeans e pantaloni comodi sia per le escursioni che per i giri in città, con sopra una t-shirt o canottiera e poi vari strati di maglie a maniche lunghe e maglioncini leggeri, con l’immancabile k-way sempre pronto in borsa e un centogrammi a portata di mano.

Per comporre la valigia prima di viaggiare in Scozia è bene tenere a mente che può essere scomodo girare con l’ombrello, ed è preferibile optare per il k-way (ovviamente un ombrellino nello zaino non fa mai male!). Io per esempio, non ho mai aperto l’ombrello, anche quando pioveva, perchè ho preferito avere le mani libere e un impiccio in meno a cui pensare. Altra cosa indispensabile, se si alza un vento consistente, è una sciarpa, anche leggera, ma che protegga la gola!

4 – Roaming in Scozia

Questo è un altro aspetto della Brexit che non si considera in prima battuta, ma che nessuno di noi si augura di scordare! In questo caso però, ho una buona notizia: nonostante l’uscita dall’Unione Europea del Regno Unito, in tutto il suo territorio è ancora possibile utilizzare i piani tariffari europei per chiamate, messaggi e traffico dati senza costi aggiuntivi.

Quello che bisogna fare una volta atterrati in terra scozzese è semplicissimo: attivare il roaming e successivamente la connessione dati! 

Ovviamente la quantità di traffico dipende dall’operatore telefonico, ma puoi stare tranquillo: se decidi di viaggiare in Scozia, non avrai bisogno di abbonamenti telefonici aggiuntivi, il tuo roaming in Scozia funzionerà alla perfezione, e poi c’è sempre un wifi disponibile da sfruttare!

5 – Usi e abitudini scozzesi

Siamo giunti alle ultime cose da sapere prima di viaggiare in Scozia, e in questo paragrafo ho deciso di includere tutti quegli usi e quelle abitudini che in teoria tutti conosciamo, ma che fa sempre bene ricordare. Dare qualcosa per scontato è sempre un errore quando si viaggia in un altro paese e non si ha la possibilità di passare a casa per prendere ciò che si è dimenticato!

Partiamo dagli orari dei pasti. Noi italiani siamo abituati a mangiare sul tardi, io per esempio se non sono le 20.30 non sono nemmeno a tavola. Questo orario si allunga ulteriormente quando sono in viaggio, perchè la smania di vedere il più possibile e di non perdere nemmeno un minuto di luce fa sì che la cena venga posticipata e ritardata a dismisura. Ecco, qui non può succedere, altrimenti si mangia da Tesco!

cose da sapere prima di partire per la Scozia

In Scozia si dà moltissima importanza alla colazione, quindi non è difficile trovare locali che servono la Scottish breakfast anche a mattinata inoltrata. Quello a cui si deve fare attenzione sono gli orari di pranzo e di cena: il pranzo solitamente è tra le 12.00 e le 14.00, mentre la cena viene servita dalle 18.00 alle 20.30 (dopo quest’orario è difficile trovare un ristorante con la cucina ancora aperta!).

Io ho mangiato spesso a casa, avendo scelto di soggiornare in appartamenti, ma le volte in cui sono andata a mangiare fuori per cena ho dovuto veramente stare molto attenta all’orologio. Un consiglio che mi sento di dare, è di prenotare in anticipo i ristoranti per la cena, perchè altrimenti si rischia di fare la mia fine a Portree, dove ho dovuto fare una fila lunghissima per mangiare!

Sempre parlando di orari, nei supermercati non si vendono alcolici dopo le 22.00 (questo non è un aspetto rilevante per me, ma può sempre far comodo a qualcuno!).

Quando si decide di viaggiare in Scozia, probabilmente si sceglie di fare un viaggio on the road alla scoperta dei suoi panorami e territori più remoti, difficilmente raggiungibili coi mezzi pubblici, di conseguenza, si noleggia un’auto. Premettendo che qui la patente di guida italiana è valida per il noleggio, quello che è bene ricordare è che in Scozia, così come in tutto il Regno Unito, il volante è a destra, e si deve tenere la sinistra. Attenzione quindi ai sensi di marcia invertiti! 

cose da sapere prima di partire per la Scozia

Se pensi sia scontato, non hai idea di quante facce sorprese/stupite ho visto al concessionario al momento di ritirare l’auto: questa è una di quelle cose che tutti sanno, ma che nessuno si ricorda! All’inizio ovviamente è una difficoltà, perchè il cambio si gestisce con la sinistra e i sensi di marcia sono invertiti, agli incroci si deve guardare a destra e la corsia lenta è quella di sinistra, ma dopo un pò ci si fa l’abitudine.

Inoltre, a meno che non si guidi a Edimburgo, le strade sono facilmente percorribili e non è particolarmente difficile guidare fluidamente! Ci sono continui promemoria di tenere la sinistra e, nonostante si abbia la costante impressione di essere contromano, non è così complicato mantenere il senso di marcia esatto.

Un oggetto da non dimenticare per viaggiare in Scozia è un adattatore per la presa della corrente! Anche in questo caso, scontato ma per niente banale come consiglio! Pensa di arrivare in Scozia, tutto gasato per il viaggio, fare mille foto e video e poi tornare in camera la sera convinto di poter ricaricare il cellulare per la giornata successiva..e vedere che il caricatore non entra nella presa! Brutta sorpresa no?! 

La buona notizia è che per gli apparecchi italiani è necessario un adattatore a 3 fori, acquistabile ovunque da noi! Attenzione a non sottovalutare questo acquisto, perchè farlo in loco o in aeroporto può costare più del doppio!

Veniamo all’ultimo argomento di questo paragrafo: il cambio. In Scozia, così come in tutto il Regno Unito, la moneta ufficiale è la sterlina britannica, ma non è raro trovare anche sterline scozzesi, che sono comunque valide. Invece di cambiare gli Euro qui in Italia, è più conveniente ritirare in loco direttamente dai bancomat, perchè sono le banche ad applicare i migliori tassi di cambio (ricordati anche che le carte di credito applicano commissioni maggiori, quindi per ritirare usa un bancomat!). Ovviamente ci sono anche uffici di cambio, ma le commissioni sono decisamente alte!

cose da sapere prima di partire per la Scozia

In tutte le cittadine scozzesi, anche nelle località più piccole, ci sono banche per prelevare, ma in ogni singolo posto in cui sono stata non mancava mai un POS. Questa è una cosa che ho apprezzato tantissimo, perchè temevo di dover ricorrere ai contanti in cittadine sperdute o benzinai spersi nel nulla, ma fortunatamente non è stato così, e avrei potuto tranquillamente non prelevare mai. Tornando a casa invece, non tutte le banche in Italia accettano le sterline scozzesi, quindi se ti sono avanzate, ti consiglio di cambiarle mentre sei ancora in Scozia, o in sterline inglesi o in Euro.

Check fatto, si parte!

Ora che sei perfettamente a conoscenza di tutte le cose da sapere prima di partire per la Scozia, sei pronto per organizzare il tuo viaggio, scegliere cosa vedere, quando andare, dove alloggiare e quanto stare!

Questa fase preliminare alla partenza è fondamentale affinché il viaggio si svolga nella maniera migliore, perchè non avrai sorprese di alcun tipo una volta lì. La Scozia è un paese meraviglioso, ma essendo molto distante dalla nostra vita quotidiana sotto molteplici aspetti, ci si può trovare spiazzati se queste cose non si sanno in anticipo.

Quando organizzo un viaggio, che sia per me o per altri, faccio sempre questo tipo di ricerca, perchè spesso mi capita di non pensare a qualcosa che in realtà è molto importante, come quando sono stata per la prima volta in Inghilterra e non sapevo che ci fossero prese diverse. Scoprirlo lì non è stato affatto simpatico!

Le cose da sapere prima di viaggiare verso una località nuova sono una parte fondamentale del fascicolo che preparo quando creo un itinerario su misura, a corredo dello stesso, per dare quante più informazioni possibili a chi si affida a me per disegnare il suo viaggio ideale. Se sei curioso di sapere di cosa sto parlando, leggi di cosa mi occupo!

cose da sapere prima di partire per la Scozia

Viaggiare in Scozia per me è stato importantissimo, uno di quei viaggi che ricorderò per il resto della vita. Oltre ad essere stato il primo viaggio lungo con Raffaele, è un viaggio che volevo fare da così tanto tempo che realizzarlo e viverlo è stata un’emozione grandissima. Ho passato 8 giorni in Scozia, una settimana alla scoperta di un territorio magico e spigoloso che porto sulla pelle, e ho visto paesaggi che non credevo possibili.

La Scozia è un paese che regala brividi, e se sei arrivato fin qui, vuol dire che anche tu subisci il suo fascino come me! E visto che è così, penso potrebbe interessarti anche sapere cosa fare gratis a Edimburgo, come visitare la Scozia in 7 giorni, quali sono e dove si trovano i paesaggi più belli e suggestivi della Scozia e come spendere poco in terra scozzese! Inoltre, lo sapevi che la Scozia ha ispirato tantissime location di Harry Potter?

Seguimi su Instagram e guarda le storie in evidenza: sarà uno spettacolo indescrivibile!

Al prossimo viaggio,

Erika

Condividi l'articolo

7 commenti su “5 cose da sapere prima di partire per la Scozia”

  1. Non sono ancora stata in Scozia ma conosco abbastanza bene il paese dal punto di vista storico come reminiscenze dei miei studi linguistici. Utile comunque l’articolo perché è vero soprattutto roaming e passaporto tanto non lo sanno

  2. Adoro la Scozia, per Halloween ci tornerò anche quest’anno e sono super felice. Mi piace questo articolo, sarà sicuramente utilissimo a chi va in Scozia per la prima volta!

  3. Sono d’accordissimo: la Scozia è un paese meraviglioso! Ci sono stata diverse volte ma manco da tanto tempo, ed è da un po’ che ho in programma di tornare. L’unica cosa che mi ha frenata è il fatto che finora non sono riuscita a trovare voli a prezzi decenti.
    Ottimi tutti questi consigli, in particolare quello sull’orario dei pasti altrimenti si rischia di andare a letto senza cena!

  4. Sono stata in Scozia a Gennaio 2023 e la fortuna ha sempre accompagnato il mio viaggio: non è mai piovuto e il giorno che sono stata a Glasgow faceva persino caldo. È stato magnifico!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *