Imparare a risparmiare per viaggiare di più in 10 step

Imparare a risparmiare per viaggiare di più in 10 step

Se sei arrivato qui è perchè vuoi imparare a risparmiare per viaggiare di più, ed è proprio quello che voglio insegnarti: ti darò 10 consigli utilissimi che ti permetteranno di iniziare da subito a risparmiare per la tua prossima partenza.

Questa guida ti insegnerà a risparmiare per viaggiare di più in modo smart, ossia senza fare la fame pur di partire, e senza consigli difficili da applicare. Tutto è perfettamente fattibile, parola di esperta!

Imparare a risparmiare

Mettere soldi da parte non è qualcosa che tutti riescono a fare in modo naturale e senza difficoltà. Ci sono persone che amano spendere appena hanno un pò di denaro a disposizione, quelli con le cosiddette “mani bucate” ecco, e dall’altra parte ci sono quelli che invece riescono a tirare fuori soldi dal cilindro come per magia. Io faccio parte della seconda categoria, e voglio svelarti già il mio primo segreto: non c’è nessuna magia!

Proprio come riesco a tirare fuori tanti giorni per viaggiare dal mio lavoro full time, sono diventata un’esperta del risparmio, un pò per indole, un pò per necessità. Come sai se mi segui su Instagram o hai letto la mia bio, sono una persona straordinariamente normale: mutuo, lavoro a tempo pieno, palestra, amici, fidanzato, ecc. Ho la passione dei viaggi, e non essendo mai stata ricca, mi sono dovuta attrezzare

Risparmiare per viaggiare di più

La mia filosofia di viaggio smart nasce proprio dalla voglia irrefrenabile di viaggiare e girare il mondo, passione che ad oggi si è sviluppata anche in un’attività che amo (se te lo stai chiedendo, no, il mio lavoro principale non riguarda i viaggi: sono una comunissima segretaria). Ecco perchè ho deciso di condividere con te i miei segreti per risparmiare per viaggiare di più: credo fermamente che viaggiare sia una cosa alla portata non di tutti, ma di tutti quelli che vogliono farlo!

I consigli che voglio darti possono essere applicati a qualsiasi stile di vita, e premetto già che l’unica cosa impegnativa da fare è rimanere costanti, il resto sarà una strada in discesa. In questo blog parlo di viaggi, quindi l’obiettivo che mi spinge (e ti spinge, visto che sei qui a leggermi) è risparmiare per viaggiare di più, ma una volta risparmiato…si può fare di tutto.

Risparmiare per viaggiare di più

Era bella la vita quando vivevo ancora a casa con mamma, lavoravo e non avevo spese se non l’appuntamento mensile dall’estetista. Ricordo quel periodo come uno dei più ricchi della mia vita. Ovviamente è passato in fretta, e rimane solo un ricordo lontano. Crescendo aumentano anche le spese, le responsabilità e le cose a cui non si può dire di no, come l’affitto o il mutuo, o la spesa: non si può non mangiare o decidere di saltare una rata di mutuo!

Risparmiare per viaggiare di più

Quello che non è cambiato minimamente, almeno per me, è il desiderio di viaggiare quanto più possibile, di vedere il mondo e scoprire costantemente nuovi luoghi. Una frase che mi piace tantissimo dice che almeno una volta l’anno si dovrebbe andare in un posto in cui non si è mai stati, e si può dire che l’ho fatta un pò mia, cercando di visitare posti nuovi appena mi è possibile.

Nella mia quotidianità ho quindi inserito un’abitudine molto utile: risparmiare per viaggiare di più. Visto che anche tu vuoi imparare a farlo, o avere qualche dritta in più per affinare la tua tecnica, iniziamo subito.

Guida definitiva in 10 step

Sono una persona molto schematica, per cui ho deciso di dividere questa guida in 10 comodi suggerimenti che si possono iniziare ad applicare in qualsiasi momento. Ecco l’elenco completo, di seguito li analizzeremo uno per uno:

Risparmiare per viaggiare di più
  • 1 – Datti un obiettivo a breve, medio e lungo termine
  • 2 – Compra un salvadanaio
  • 3 – Definisci un budget mensile
  • 4 – Suddividi le tue spese
  • 5 – Annota entrate e uscite
  • 6 – Satispay e il salvadanaio digitale
  • 7 – Ottimizza le spese necessarie
  • 8 – Rinuncia a qualcosa, ma non a tutto
  • 9 – Sfrutta i regali
  • 10 – Datti delle ricompense

1 – Datti un obiettivo a breve, medio e lungo termine

Questo è il primo step per iniziare a risparmiare per viaggiare di  più, perchè senza obiettivi non si va da nessuna parte. L’obiettivo a lungo termine più comune tra chi vuole risparmiare per viaggiare di più riguarda “il viaggione” dei sogni: ognuno ne ha uno, e non importa che sia vicino o lontano, breve o lungo, l’importante è che sia importante per noi. Se non siamo riusciti a farlo fino ad ora perchè costa troppo, un motivo ci sarà, per cui è proprio lui la spinta maggiore a risparmiare per viaggiare di più!

Risparmiare per viaggiare di più

Per il medio termine si può pensare al viaggio annuale: più o meno chiunque riserva una parte dell’anno, solitamente in estate, per un viaggio di circa una settimana. Ecco, questo è il perfetto obiettivo a medio termine perchè permette di togliersi lo sfizio di fare un bel viaggio, anche aspettando di arrivare alla cifra necessaria per il viaggione a lungo termine.

Infine, un obiettivo a breve termine può essere un weekend fuori o un viaggetto di 2 o 3 giorni, insomma quei “viaggi-boccata d’aria”, come li chiamo io, che servono per spezzare la routine e darci tutte le sensazioni positive del viaggio, anche se di breve durata. Una volta definiti i tuoi obiettivi a breve, medio e lungo termine, si può iniziare a risparmiare per viaggiare di più con la giusta carica.

2 – Compra un salvadanaio

So cosa stai per dire, e ti fermo prima: non è una stupidaggine. Il salvadanaio che dico io non è di quelli che si possono aprire in ogni momento per prendere quello che ci serve, perchè sarebbe inutile. Il mio consiglio è di acquistare un salvadanaio di quelli che per essere aperti si devono rompere. Perchè? Perchè questo farà sì che quando lo romperai, troverai al suo interno un bel gruzzoletto per il tuo prossimo viaggio.

Nel salvadanaio è importante mettere solamente monete da €1 e da €2, gli spicci lasciali per il supermercato! Ogni qualvolta hai delle monete nel borsellino, mettile nel salvadanaio, e vedrai quanto ci metterai poco a mettere soldi da parte. Questa abitudine è perfetta per chi fa fatica a risparmiare, perchè si possono mettere soldi da parte senza nemmeno rendersene conto.

Risparmiare per viaggiare di più

3 – Definisci un budget mensile

Tutti quanti abbiamo un’idea di quante entrate abbiamo ogni mese, ma in pochi sanno definire il budget da dedicare a ogni singola voce di spesa. Se si vuole imparare a risparmiare per viaggiare di più, la definizione del budget mensile da dedicare alla spesa, alle uscite, allo shopping, ecc. è una delle prime cose da imparare a fare.

Io faccio così: so che mediamente al supermercato spendo tra i €20 e i €50 settimanalmente (spesa per due persone), per cui fisso il mio budget da dedicare alla spesa a €200, ossia €50 a settimana. In questo modo so già di avere a disposizione tutto quel budget, e anche quanto posso spendere ogni settimana. Tutte le eccedenze saranno soldi risparmiati!

Allo stesso modo si può definire un budget, al netto delle spese fisse quali abbonamenti, mutuo, affitto, e chi più ne ha più ne metta, per qualsiasi voce di spesa variabile. Per esempio, si può definire un budget per la benzina, uno per la farmacia e via dicendo: in questo modo si saprà già a inizio mese quanti soldi si spenderanno nella peggiore delle ipotesi, e tutto quello che non spenderai lo potrai dedicare al viaggio futuro.

4 – Suddividi le tue spese

Risparmiare per viaggiare di più

Questo consiglio ti aiuterà a capire quali sono le principali voci di spesa nella tua vita che, contrariamente a quanto si pensi, non sono per niente scontate. Innanzitutto devi fare la differenziazione tra le spese fisse e quelle variabili. Su quelle fisse non si può fare nulla, ma su quelle variabili si può risparmiare tantissimo.

Tra le spese variabili, definisci dei gruppi (prima necessità, optional, vita mondana, regali, imprevisti) e mettili in una classifica per ordine di importanza: questo ti aiuterà a capire da dove prendere il risparmio maggiore, ossia dalle categorie che si trovano in fondo alla tua personale classifica di gradimento.

Una volta fatta la suddivisione tra spese importanti e non, torna al punto 3 e definisci un budget per ciascuna di loro, oppure decidi addirittura se alcune possono essere tagliate se non tutti i mesi, almeno a mesi alterni (per esempio, la spesa per il caffè al bar tutte le mattine può essere ridotta facendo un giorno sì e un giorno no!).

5 – Annota entrate e uscite

Sono sicura che se di punto in bianco ti chiedessero quanto hai speso questo mese fino ad oggi, non sapresti rispondere con precisione. Non è colpa tua, è normalissimo, ma anche evitabile. Mi spiego meglio: tenere sempre sotto controllo sia le entrate che le uscite aiuta a capire realmente quanti soldi abbiamo ancora a disposizione prima della fine del mese, e quanti possono finire nel progetto di risparmiare per viaggiare di più.

Risparmiare per viaggiare di più

Sebbene spese come il caffè in pausa, o la pizza a pranzo possano sembrare ininfluenti, se sommate portano a grandi cifre a fine mese, ecco perchè è bene annotarle e tenerne traccia. Per farlo io utilizzo il Kakebo, un quaderno studiato su un metodo giapponese che aiuta proprio a gestire meglio le proprie finanze, ad analizzarle e istruisce sul come risparmiare.

Anche senza il Kakebo però, ti consiglio di annotare sempre entrate e uscite e, nel primo mese che lo fai, evidenziare quali sono le spese che avresti potuto evitare e che hanno pesato maggiormente sul risultato finale, in modo da correggere il tiro per il mese successivo e quelli a venire: risparmiare per viaggiare di più diventerà molto più facile.

6 – Satispay e il salvadanaio

Ti ho già parlato di salvadanaio, è vero, ma al punto 2 parlavo di un salvadanaio fisico, dove mettere le monete. Quello di cui ti parlo ora è un salvadanaio digitale, che si può creare dall’app di Satispay. Tramite questo salvadanaio riuscirai a mettere da parte parecchi soldi, perchè non ti accorgerai di farlo: una volta dato il comando a Satispay, l’app preleverà direttamente dal tuo conto una cifra impostata da te, inviandola al salvadanaio

Questo, in parole povere, vuol dire che mensilmente puoi decidere a monte quanti soldi destinare al risparmio, e Satispay preleverà quella cifra senza che tu te ne debba ricordare ogni mese, evitando dimenticanze, mesi saltati e simili. Inoltre, il prelievo ti permette di non vedere quei soldi sul conto, e di conseguenza di non spenderli. 

Questo meccanismo mentale è davvero potente, soprattutto per chi non riesce a non spendere quando ha denaro a disposizione. In questo modo risparmiare per viaggiare di più sarà un gioco da ragazzi, e se ci si sente insicuri si può partire da una cifra bassa per poi salire man mano finchè le finanze lo consentono. Pensa, impostando un budget di €50 al mese, a fine anno avrai risparmiato €600 senza il minimo sforzo!

7 – Ottimizza le spese indispensabili

Risparmiare per viaggiare di più

Questo suggerimento non serve solo per risparmiare per viaggiare di più, ma in generale per non sprecare soldi in cose inutili. Per esempio, sfruttare le offerte del supermercato è un ottimo modo per ottimizzare: perchè acquistare qualcosa a prezzo pieno quando posso comprarlo scontato? Per applicare questa dritta serve un pò di impegno e di organizzazione, ma non è impossibile.

Quando si fa la spesa, si può comprare qualcosa in più se è in offerta, e poi congelare il tutto fino al momento del suo utilizzo, oppure aspettare a comprare qualcosa se si sa già che con il prossimo volantino sarà scontato. Allo stesso modo, se si aspettano i saldi per fare shopping, o il black friday, o gli sconti di metà stagione, si potranno acquistare le stesse cose spendendo meno.

Applicando questa filosofia ai viaggi, prenotando in anticipo si risparmia tantissimo (questa è una delle mie regole auree, anche quando si tratta di risparmiare in viaggio, e non solo prima), ma anche scegliendo il bagaglio a mano o il bagaglio da stiva condiviso. Allo stesso modo le app di compravendita di oggetti di seconda mano possono essere una vera svolta

Insomma, ci sono cose che vanno acquistate obbligatoriamente, ma da parte nostra possiamo fare tante piccole azioni per non spendere più soldi del dovuto e risparmiare per viaggiare di più.

8 – Rinuncia a qualcosa, ma non a tutto

Va  bene risparmiare per viaggiare di più, ma per farlo non bisogna privarsi di tutto, altrimenti si finisce che non si campa più. Allo stesso modo, a qualcosa si deve pur rinunciare se c’è bisogno di mettere da parte dei soldi per un viaggio. Ecco perchè il mio consiglio è quello di fare delle piccole rinunce, partendo proprio dalle cose che reputiamo meno indispensabili.

Imparare a risparmiare per viaggiare di più in 10 step

Tornando all’esempio di prima del caffè, basta rinunciare al caffè al bar tutti i giorni per mettere da parte almeno €40/50 al mese. Seguendo lo stesso ragionamento, io suggerisco sempre di fare una lista delle cose non indispensabili per cui però si spendono tanti soldi, e iniziare a fare dei tagli proprio lì. Io per esempio cerco di limitarmi sulle cene fuori: se devo risparmiare per viaggiare di più mi concedo una cena fuori a settimana, e nei periodi più intensi scendo a due sole cene al mese.

Che necessità faccia virtù sono fermamente convinta, e questo è uno dei casi in cui questa massima è più reale. Per farti rendere conto di quanto si possa risparmiare non riunciando ai grandi acquisti, ma a quelli quotidiani, un altro esempio che voglio farti è quello dei miei genitori: da quando hanno smesso di fumare, hanno iniziato a viaggiare! 

Ognuno ha le proprie preferenze e i propri sfizi a cui non vuole rinunciare, e penso che sia anche giusto non riununciarvi, perchè la realtà quotidiana va addolcita in qualche modo, ma invece di prendere tre cocktail in una sera se ne può prendere uno o due, e anche lì avviene il risparmio. Tutto sta nel volerlo, ma affinchè si facciano questi sacrifici, l’obiettivo deve davvero valerne la pena.

9 – Sfrutta i regali

Voglio iniziare questo paragrafo dicendo una cosa: non c’è niente di male nello scegliere i propri regali! Perchè dico questo? Perchè conosco tantissime persone che ricevono costantemente cose che non gli piacciono, o che non gli fanno né caldo né freddo per il semplice motivo che “chiedere i regali fa brutto”. Non è così, anzi: chi deve farlo sarà alleggerito della responsabilità di scegliere, e avrà la strada spianata, e tu riceverai ciò che realmente vuoi.

Viaggiare tanto con un lavoro full time

Nell’ambito del risparmiare per viaggiare di più, ovviamente il regalo avrà a che fare con i viaggi: gift card di compagnie aeree, ferroviarie, pacchetti vacanza, Smartbox e chi più ne ha più ne metta. Sui regali a tema travel ci si può davvero sbizzarrire, ma se non si vuole nulla di specifico, io chiedo sempre la cara vecchia “bustina”!

Finora non si è mai offeso nessuno (o almeno non me lo hanno detto), e ricevere soldi per Natale o per il compleanno è una cosa che non solo mi solleva da tanti regali non graditi (e credimi, ne ho ricevuti a bizzeffe!), ma soprattutto mi permette di devolvere l’intero budget ricevuto alla mia grande passione per i viaggi

Ho iniziato a fare così da giovanissima, quando ancora non lavoravo e i regali erano le uniche entrate sostanziose nelle mie casse, e devo dire che anche oggi i regali rappresentano una vera e propria manna dal cielo quando si tratta di risparmiare per viaggiare di più. In alternativa, se si ricevono gift card per altri tipi di merci, si può sempre mettere da parte il corrispettivo che si è risparmiato sull’acquisto di quelle cose, nel salvadanaio dei viaggi.

10 – Datti delle ricompense

Eccoci arrivati all’ultimo punto di questo decalogo di consigli per risparmiare per viaggiare di più, ed è finalmente arrivato il momento delle ricompense. Perchè che senso ha fare sacrifici e sforzarsi di non sgarrare, se poi non si può nemmeno gioire delle difficoltà superate? 

Va da sé che la ricompensa più grande è il viaggio che si riesce ad acquistare con i risparmi messi da parte, ma è importante darsi delle piccole ricompense anche durante tutto il percorso per arrivare all’obiettivo finale. Per esempio, io mi ritaglio un weekend fuori dopo un periodo in cui sono riuscita a risparmiare parecchio, sacrificando una piccola parte del risparmio complessivo e dedicandola alla mia ricompensa in corso d’opera.

Risparmiare per viaggiare di più

Penso che avere dei piccoli “premi” di tanto in tanto aiuti a rimanere costanti e a tenere a mente perchè ci si impegni, per non parlare del fatto che fa bene staccare e godersi i frutti del duro lavoro: non siamo macchine, fare quello che ci piace e che ci fa stare bene non è una “concessione”, ma un dovere verso noi stessi.

Mi ricordo, per esempio, quando ero all’università e dovevo studiare per un esame: ogni capitolo concluso mi concedevo una pausa, così l’intero processo non risultava troppo pesante e riuscivo a portarlo a termine con risultati migliori e in minor tempo, e al risparmiare per viaggiare di più applico lo stesso principio.

Pronto a partire?

Ora che sai come risparmiare per viaggiare di più, non resta altro da fare se non iniziare ad applicare tutti i miei consigli e programmare il prossimo viaggio. Se hai una meta particolare in mente e non sai da che parte iniziare per organizzare il tutto poi, contattami, perchè creare itinerari su misura è esattamente ciò di cui mi occupo, e sarò felice di assisterti nella creazione del tuo viaggio perfetto.

Fammi sapere con un commento se questo articolo ti è stato utile per iniziare da subito a risparmiare per viaggiare di più, e cosa ne pensi del mio metodo: usi anche tu delle tecniche particolari per mettere soldi da parte destinati ai viaggi?

Se non lo fai già, seguimi su Instagram e non perdiamoci di vista!

Al prossimo viaggio,

Erika  

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *