Copenaghen in 3 giorni

Copenaghen in 3 giorni: itinerario completo nella hygge

Con questo itinerario completo puoi visitare Copenaghen in 3 giorni e scoprire sulla tua pelle cos’è la hygge danese. 

Continua a leggere e preparati a prendere appunti: ti dirò cosa vedere a Copenaghen, come muoversi a Copenaghen e anche come organizzare al meglio un itinerario di 3 giorni a Copenaghen. Ci sei? La hygge ti aspetta!

Copenaghen e la hygge

Passare un weekend a Copenaghen vuol dire entrare in un mondo nuovo, diverso, insolito e bellissimo. Questa città così diversa dalle altre capitali europee ha un’anima un pò hippie e colorata che incanta al primo sguardo, ma quello che conquista è la hygge. Il termine “hygge” deriva dal norvegese antico e vuol dire “benessere”. Il suo significato si è allargato nel corso della storia, fino a diventare il tratto caratteristico non solo della città di Copenaghen, ma della Danimarca intera.

Sono tante le capitali europee da visitare in 3 giorni, ma abbiamo scelto Copenaghen perchè avevamo voglia di qualcosa di nuovo e diverso dal solito, e l’abbiamo trovato. Nel weekend a Copenaghen con i miei genitori, abbiamo capito cos’è la hygge, ed è stato merito suo se a distanza di tanti anni, questa città ci resta ancora nel cuore: hygge significa stare bene, in un’atmosfera accogliente e godersi tutto quello che di bello la vita ha da offrire. I danesi hanno fatto di questo termine una vera e propria filosofia di vita, e non mi sorprende che siano uno dei popoli più felici del mondo.

Castelli di Copenaghen

Perchè sto parlando della hygge invece di raccontarti della città di Copenaghen? Perchè Copenaghen è la hygge, e senza la hygge sarebbe solamente una città esteticamente bella, ma senz’anima. Quindi, in un weekend a Copenaghen, più che cercare cose da fare e vedere, si deve cercare la hygge e godersi ogni scorcio, ogni momento particolare e ogni sensazione positiva: solo così si tornerà più ricchi da un viaggio in Danimarca.

Ora però parliamo di cose più reali e concrete, perchè in questo articolo voglio darti tutte le informazioni di cui hai bisogno per visitare Copenaghen in 3 giorni e creare un itinerario di 3 giorni a Copenaghen a dir poco sensazionale. Questa città ha tanti aspetti diversi da mostrare, e non va sottovalutata! La sua storia parla di vichinghi, re, regine, lotte politiche intestine e con l’estero e tanto, tanto patriottismo. I danesi sono un popolo fiero e accogliente, spontaneo e cordiale, nonostante l’apparenza fredda e distaccata che possono dare a una prima impressione.

Copenaghen è una città da scoprire passo dopo passo. Iniziamo!

Cosa vedere a Copenaghen in 3 giorni

Cosa vedere a Copenaghen? Tantissime cose! La Danimarca in generale e la zona attorno a Copenaghen in particolare, sono ricchissime di posti meravigliosi da visitare. Vedere Copenaghen in 3 giorni è assolutamente fattibile, anche se questo assaggio fugace fa venire una voglia assurda di continuare a esplorare quei paesaggi! 

Cosa vedere gratis a Copenaghen
La Sirenetta di Copenaghen

Quando, dopo le mie mille ricerche, ho individuato cosa vedere a Copenaghen, mi sono gasata immediatamente, perchè questa città ha un sacco di attività diverse da offrire ai suoi visitatori, e ce n’è davvero per tutti i gusti. Qui ci sono ampi spazi verdi, tantissime aree pedonali, edifici storici e lunghi viali per passeggiare. Gli amanti delle attività all’aria aperta qui si sentiranno come al parco giochi, e qui possono trovare tanti spunti interessanti persone di ogni età. Vediamo cosa vedere a Copenaghen con un pò di ordine però.

I castelli di Copenaghen

Partiamo dalle cose principali: i castelli di Copenaghen. Questa è una città reale, e i castelli si sprecano, ce ne sono davvero tanti. Visto che però ho dovuto preparare un itinerario di 3 giorni a Copenaghen, ho ridotto la lista a soli 5 castelli: Amalienborg, Frederiksborg, Christiansborg, Rosenborg e Kronborg.

Tutti questi castelli e palazzi sono stati dimore dei reali danesi, e hanno visto avvicendarsi al loro interno intrighi amorosi e politici, tragedie e vicissitudini storiche. Amalienborg è l’attuale residenza della famiglia reale di Danimarca, e si trova in centro, proprio come Christiansborg, che oggi è sede del Parlamento e della Corte Suprema, e Rosenborg, dove sono custoditi i gioielli della Corona. I castelli di Kronborg e Frederiksborg si trovano invece fuori da Copenaghen, e sono raggiungibili con i mezzi pubblici.

Castelli di Copenaghen

Kronborg è lo spettacolare castello di Amleto (qui Shakespeare ha ambientato la sua tragedia), mentre a Frederiksborg si trova il Museo di Storia Nazionale. Tutti sono splendidi da vedere e da visitare, e si riesce perfettamente a includerli tutti in un itinerario di 3 giorni a Copenaghen.

Le attività gratuite

Copenaghen è una città che offre tantissime attività da fare gratis, e che comprendono anche alcune tra le attrazioni principali per cui si viene qui, come ad esempio la Sirenetta (che per me è tra le cose più sopravvalutate d’Europa!). Oltre ad ammirare la triste statua al porto della città si può visitare il Municipio, fare una passeggiata a Stroget, la via pedonale più antica d’Europa, oppure “fare le vasche” al Canale di Nyhavn.

Cosa vedere gratis a Copenaghen
Cosa fare a Copenaghen gratis

Di Copenaghen è interessantissima anche l’architettura, e se non si vogliono spendere soldi, si può tranquillamente vagare per la città e per il lungo-porto e ammirare le stravaganti forme architettoniche degli edifici, i tetti verdi dei palazzi più antichi e le facciate colorate delle case che affacciano sui canali. Copenaghen è una città molto variopinta, e passeggiare nei suoi meravigliosi parchi o farsi scaldare dal sole vicino al mare sono esperienze davvero imperdibili qui!

Divertirsi a Copenaghen

A Copenaghen c’è tantissimo spazio per il divertimento: una delle attrazioni principali della città è proprio un parco giochi! I Giardini di Tivoli sono un enorme parco divertimenti dove si torna bambini appena si varca la soglia d’ingresso. Questo luna park è aperto dal 1843 ed è il parco a tema con apertura stagionale più visitato al mondo: qui si trovano giostre di ogni tipo, spettacoli, offerte enogastronomiche e attività libere. 

Copenaghen in 3 giorni

Ogni area dei Giardini di Tivoli è allestita per ricordare una parte diversa del mondo, e a me è rimasta impressa la zona asiatica, con grandi draghi di cartapesta e pagode al centro di laghetti. Venire qui quindi si può definire un viaggio nel viaggio: nel tempo, verso quando si era bambini e ci si divertiva sulle montagne russe, e nello spazio, passando da un paese all’altro facendo solo pochi passi. Noi abbiamo scelto di venire qui di sera, perchè tanto le altre attrazioni erano chiuse e anche i ristoranti avevano passato l’orario di apertura.

Di sera Tivoli diventa un vero spettacolo perchè le luci creano un’atmosfera unica e magica. Inoltre, una particolarità di questo luogo, è che tutte le attrazioni del parco, le luci e le giostre sono alimentate con energia green proveniente dal parco eolico di Advedore. Copenaghen è una città molto attenta a questi aspetti, ed è sorprendente vedere come le energie rinnovabili possano far funzionare una macchina di questa portata! Un esempio per tutto il mondo, secondo me.

Oltre Tivoli ci sono anche tante altre cose da fare per divertirsi, come ad esempio visitare l’acquario di Danimarca, che ha un meraviglioso tunnel a vetri di 8 metri di lunghezza dove si è circondati di acqua e pesci che nuotano su tutti i lati. L’acquario si chiama Den Bla Planet, ospita più di 450 specie di pesci ed è uno degli acquari più visitati del mondo! Io non sono una grande amante di zoo e acquari, ma quelli belli non me li perdo, e questo non potevo assolutamente tralasciarlo.

Copenaghen in 3 giorni

Venire qui con i miei genitori e mio fratello è stato a dir poco emozionante, perchè mi ha ricordato quando da piccoli ci portavano a vedere l’acquario di Genova. Copenaghen è una città che di acqua vive, per cui l’acquario era immancabile, e devo dire che è tenuto in maniera perfetta, e fa appassionare alla vita marina anche chi non ne è particolarmente attratto. Vedere i pesci così da vicino è sensazionale!

Come muoversi a Copenaghen

Ora che sai cosa vedere a Copenaghen in 3 giorni, ti dico come farlo al meglio: con i mezzi pubblici e a piedi. Muoversi a Copenaghen è davvero semplicissimo perchè tutti i mezzi pubblici sono perfettamente funzionanti, puntuali e puliti: è davvero piacevole prendere l’autobus qui (e se lo dico io che vivo a Roma, puoi fidarti!). Una volta raggiunto il punto d’interesse poi, creando un itinerario smart come il mio (te lo racconto tra poco, promesso), ci si può spostare a piedi visto che tantissime cose in centro sono a una distanza ridottissima.

Castelli di Copenaghen

Come ultima opzione, per chi è più atletico di me, c’è la bicicletta, che qui a Copenaghen è il mezzo più usato. Ci sono biciclette singole, tandem, familiari e addirittura in forma ibrida con i passeggini davanti..ai danesi piace proprio tanto pedalare! Ci sono tantissime app con cui si possono noleggiare biciclette, e non si hanno difficoltà a trovarle disponibili. Così tante biciclette come a Copenaghen penso di averle viste solo ad Amsterdam!

Copenaghen Card, grazie di esistere

Sono sicura che ti starai chiedendo quanto costa vedere tutte queste cose e in più muoversi coi mezzi pubblici. Ok, questa non è la città più economica della Terra, ma c’è una card omnicomprensiva che facilita la vita e fa risparmiare parecchio! Sto parlando della Copenaghen Card. Visitando Copenaghen in 3 giorni poi, si può acquistare la card da 72 ore, che fa risparmiare circa il 30% rispetto a quella da 24 ore. Ma andiamo con ordine.

Con la Copenaghen Card si può viaggiare illimitatamente su tutti i mezzi pubblici della città, e se si viaggia in famiglia, con l’acquisto di una card 2 bambini viaggiano gratis. I vantaggi però non sono finiti qui, perchè con la Copenaghen Card si ha accesso libero a tutte le principali attrazioni (quelle che trovi in questo articolo sono tutte comprese tranne l’acquario), e si può scegliere se acquistare la versione Discover o la versione Hop (che invece del trasporto pubblico illimitato offre il servizio di bus hop-on hop-off).

Copenaghen in 3 giorni: itinerario completo nella hygge

Con la Copenaghen Card Discover si ha anche il trasporto da e per l’aeroporto incluso (che comunque è vicinissimo alla città e molto facile da raggiungere) e il prezzo parte da €62 nella versione base. Per visitare Copenaghen in 3 giorni io e la mia famiglia abbiamo preso le Copenaghen Card da 72 ore, pagandole €113 ciascuna. Anche se il prezzo può spaventare, il risparmio che si ha sfruttandola ripaga ampiamente della spesa!

Poi, sul sito di Tiqets si possono acquistare sia i biglietti delle singole attrazioni, sia la Copenaghen Card. Questo è uno dei siti e app che uso sempre quando viaggio, e lo trovo utilissimo e super sicuro.

Consigli pratici: cibo e alloggi

Arriviamo infine ad alcune informazioni pratiche che possono far comodo se ci si approccia alla città di Copenaghen per la prima volta: dove mangiare a Copenaghen e dove alloggiare. Inizio subito dicendo che mangiare a Copenaghen costa davvero tanto, quindi le opzioni che si hanno per riuscire a sopravvivere in modo dignitoso senza accendere un mutuo sono due: mangiare al sacco o in casa (se si alloggia in un appartamento come noi), oppure scegliere lo street food.

Io e i miei genitori abbiamo scelto la prima opzione, sia per i prezzi proibitivi dei locali del centro, che per il fatto che i ristoranti chiudono alle 19, e noi a quell’ora eravamo ancora in giro! A Copenaghen in estate il sole tramonta alle 23.00, ma i danesi rispettano comunque le abitudini invernali, ossia quelle di quando il sole non c’è quasi per niente, ecco perchè i ristoranti chiudono così presto. Allo street food ci siamo abbandonati quando abbiamo visitato Tivoli, e tra hot dog e patatine fritte, la serata è passata all’insegna del divertimento.

Castelli di Copenaghen

Un’altra indicazione importantissima che farà risparmiare un sacco di soldi è che a Copenaghen l’acqua è potabile ovunque, per cui non sarà necessario acquistare bottiglie d’acqua in continuazione! Da qui mi allaccio direttamente al discorso dell’alloggio. Anche dormire a Copenaghen può essere abbastanza costoso, ma affittando degli appartamenti si risparmia un sacco. La zona dove alloggiare può anche essere non troppo centrale, perchè i mezzi pubblici qui funzionano alla meraviglia e si arriva in centro con pochi minuti. 

Itinerario di 3 giorni a Copenaghen

Ora che ti ho detto tutto quello che so su Copenaghen, è arrivato il momento di dirti l’itinerario di 3 giorni a Copenaghen che ho seguito con la mia famiglia quando siamo venuti qui tanti anni fa. Premettendo che non si è trattato di un viaggio tour de force, ma che anzi è un giro molto tranquillo, seguendo i miei passi potrai vedere Copenaghen in 3 giorni al meglio, alternando visite storiche a momenti di svago e divertimento.

A noi questa città è proprio piaciuta, ed è stata la meta ideale per questo viaggio in famiglia! Ecco l’itinerario che abbiamo seguito:

Castelli di Copenaghen

Giorno 1)

  • Arrivo in aeroporto e sistemazione nell’alloggio
  • Piazza del Municipio e Stroget
  • Canale di Nyhavn
  • Castello di Amalienborg
  • Il porto di Copenaghen
  • La sirenetta 

Giorno 2)

  • Castello di Frederiksborg
  • Castello di Kronborg 
  • Acquario di Copenaghen
  • Giardini di Tivoli

Giorno 3)

  • Castello di Rosenborg
  • Castello di Christiansborg
  • Aeroporto e rientro a Roma

Proprio come nel viaggio a Vienna, anche a Copenaghen ho avuto modo di viaggiare insieme ai miei genitori, e di “portarli in giro” come loro facevano con me quando ero piccola. Amo viaggiare in famiglia, perchè è come se a un certo punto si invertissero i ruoli: il ricordo di mamma che si sorprendeva a guardare i pesci nel tunnel dell’acquario e di papà che si divertiva a rimanere in equilibrio su una giostra a Tivoli è uno dei più cari che ho.

Cosa vedere gratis a Copenaghen

Questo viaggio l’ho costruito su misura per loro, e insieme siamo riusciti a vedere Copenaghen in 3 giorni in modo smart, divertendoci e scoprendo tantissimo di questa città che in pochi conoscono. E’ stato stranissimo andare a dormire alle 23 e vedere ancora il sole fuori, ed è stato unico notare i dettagli di pulizia, ordine e sicurezza di questa città. Copenaghen ci ha regalato un weekend in un altro mondo.

L’unica cosa che tornando indietro farei un pò di più, è assaggiare la cucina locale, perchè a parte lo street food di Tivoli, non abbiamo assaggiato granchè. Forse la colpa è del caffè: ci siamo spaventati quando per una tazzina ci hanno chiesto €5 o €6 euro! A parte questo, il weekend a Copenaghen è un viaggio che replicherei immediatamente.

Dimmi ora, stai già correndo a prenotare non è vero?! Fammi sapere con un commento se l’articolo ti è piaciuto e se ti è stato utile, e non dimenticare di seguirmi su Instagram: ti porterò con me nei miei viaggi smart e ti farò conoscere tanti posti dove mangiare a Roma e nel mondo!

Al prossimo viaggio, 

Erika

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *