Itinerario di 3 giorni a Praga

Itinerario di 3 giorni a Praga: info e cose da vedere

In questo articolo troverai tante informazioni sulle cose da vedere a Praga e un itinerario di 3 giorni a Praga da seguire per visitarle tutte. Segui tutti i miei consigli e scopri come visitare la città di Praga in 3 giorni pieni, senza dover rinunciare a nulla!

Leggi fino in fondo e vieni con me alla scoperta dei quartieri di Praga e di tutte le sue meravigliose attrazioni, alla fine ti farò vedere un’idea di itinerario di 3 giorni a Praga davvero sensazionale!

Visitare Praga in 3 giorni

Praga è la capitale della Repubblica Ceca e voglio iniziare questo articolo dicendo che questa è una delle capitali europee che si può visitare meglio in 3 giorni. Nonostante siano davvero tante le cose da vedere a Praga infatti, la città è servita perfettamente dai mezzi pubblici e le principali attrazioni sono tutte molto vicine tra loro. Inoltre, questa città è perfetta da girare a piedi, perchè ci sono una quantità enorme di luoghi insoliti da scovare in ogni strada.

Itinerario a Praga di 3 giorni
Itinerario di 3 giorni a Praga

Iniziamo però a parlare dei quartieri di Praga, ognuno distinto per storia, stile e cose da vedere. Una cosa molto interessante della città di Praga infatti riguarda proprio i suoi quartieri, perchè la città che conosciamo oggi nasce dall’unione di ben 6 “Praghe” più piccole, che oggi sono i suoi quartieri principali. 

I quartieri di Praga

La primissima informazione importante da sapere è che Praga è divisa in 22 distretti, che a livello turistico non hanno alcun valore. Dal punto di vista della storia della città e delle cose da vedere a Praga, quello che è necessario conoscere sono infatti le zone di Praga, ossia i suoi quartieri. Come già anticipato, i quartieri più importanti di Praga sono 6, e in passato erano delle vere e proprie città: autonome e indipendenti l’una dall’altra. 

Hradcany

Visitare il Castello di Praga

Dove oggi si trova il quartiere Hradcany è nato il primo agglomerato urbano della città di Praga, e risale al IX secolo. Qui il principe Borivoj ha costruito il Castello di Praga fondando, di fatto, la città che conosciamo oggi, ma il quartiere sorse cinque secoli dopo, quando all’esterno delle mura del Castello fu costruita una vera e propria città, tutt’oggi visitabile e dallo splendore estremo.

L’attrazione principale di questa zona della città è sicuramente il Castello di Praga, ma non è l’unica, poichè a Hradcany si possono visitare anche la Cattedrale di San Vito, il Loreto, il Monastero di Strahov e il Palazzo Sternberg. Qui la strada è totalmente fatta di sampietrini e le salite sono tante e ripide, ma vale assolutamente la pena fare una passeggiata fuori dalle mura del Castello per scorgere tanti punti panoramici e spot fotografici davvero interessanti.

Stare Mesto 

Dopo la nascita del Quartiere del Castello di Praga, che come abbiamo visto è stato il primo a nascere, la popolazione ha iniziato ad espandersi, arrivando nel X secolo al di là del fiume Moldava, che attraversa la città. Con l’arrivo degli abitanti di Praga sulla sponda est del fiume si venne a creare quella che oggi è conosciuta come Città Vecchia di Praga, il cui nome originale è Stare Mesto. Questo è il vero cuore pulsante della città, e qui si concentrano tutte le cose da vedere a Praga più turistiche.

Itinerario di 3 giorni a Praga
Piazza della Città Vecchia

Le sue strade piene di sampietrini e i vicoli sono caratteristici e autentici, e tutto qui è raggiungibile a piedi. Inoltre qui si concentra la maggior parte delle “Cento Torri” di Praga, per cui la città è famosa. Giusto per conoscenza: questo è il Distretto 1 della città, il più centrale in assoluto.

Tra le cose da vedere a Praga, molte si trovano sulla Piazza della Città Vecchia, che secondo me è una delle piazze più belle di tutta Europa: qui ci sono il Municipio della Città Vecchia, l’Orologio Astronomico con la sua Torre, la Chiesa di San Nicola, il Palazzo Kinsky e la Chiesa di Santa Maria di Tyn. Oltre a questi, altri luoghi turistici e da vedere assolutamente, nella Città Vecchia si trovano il Clementinum, la Torre delle Polveri e la Cappella di Betlemme.

Mala Strana

Il quartiere di Mala Strana è conosciuto con il nome di Città Piccola, ed è uno dei quartieri storici della città, sorto a metà del XIII secolo ai piedi del Quartiere del Castello. A collegare questo quartiere a quello di Stare Mesto c’è il Ponte Carlo, uno dei simboli di Praga. La caratteristica principale di Mala Strana è la sua conservazione: qui il tempo non sembra essere mai passato, e nemmeno le guerre sono riuscite ad intaccare l’aspetto degli edifici e delle strade!

Cose da vedere a Praga - Ponte Carlo
Cose da vedere a Praga – Ponte Carlo

Da vedere a Mala Strana ci sono la Piazza della Città Piccola, la Chiesa di San Nicola, la Chiesa di Nostra Signora della Vittoria, il Giardino Vrtba, Isola Kampa, il Monte Petrin, il Lennon Wall e i Giardini di Vojan.

Vysehrad

Questo quartiere, il cui nome in italiano vuol dire “Castello dall’alto”, è antichissimo (sorse tra l’XI e il XII secolo) e leggenda narra che sia stato la prima sede dei principi cechi e della famosa principessa Libusa. Non saprei dire bene per quale motivo, ma questo quartiere viene nominato pochissimo sia online che sulle guide cartacee, ma al pari degli altri menzionati finora, secondo me merita una visita!

Qui si trovano la Fortezza di Vysehrad, la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, il Parco Vysehrad e il Cimitero Vysehrad

Nove Mesto

La Citta Nuova, il cui nome originale è Nove Mesto, è il quartiere fondato da Re Carlo IV a metà del 1300, nonchè una delle zone più importanti della città. Questo quartiere è davvero grande, e da vedere assolutamente ci sono Piazza San Venceslao, il Museo Nazionale, l’Opera Statale, il Teatro Nazionale, il Museo del Comunismo, il Museo Mucha, l’Hotel Europa e la Casa Danzante.

Qui si trovano anche le principali vie commerciali, dove fare shopping e poter acquistare souvenir e ricordi (io ho amato questo quartiere, ho comprato un sacco di cose nei suoi negozi!). Inoltre sono numerosissimi anche i ristoranti e i locali dove mangiare, che non fanno mai male secondo me.

Josefov

Cose da vedere a Praga
Sinagoga quartiere ebraico

Infine c’è Josefov, il quartiere ebraico della città di Praga. Questo quartiere nacque nel Medioevo, ma fu annesso alla città di Praga solo nel 1850. Il suo nome è un vero e proprio omaggio, perchè fu Giuseppe II che si prodigò per far integrare la comunità ebraica nella vita sociale ed economica di Praga, nonostante sia stata per lungo tempo considerata ai margini. Un esempio di questo è che per ben due secoli gli ebrei dovevano portare un simbolo giallo per essere identificati.

Qui sono sicuramente da vedere le due sinagoghe, quella Spagnola e quella Vecchia-Nuova, che sono gli unici edifici, oltre al cimitero e al comune, ad essere conservate dopo la ricostruzione totale del quartiere a fine ‘800. Inoltre, merita una visita anche il Monastero di Sant’Agnese.

Cose da vedere a Praga: i luoghi principali

Adesso che hai una panoramica chiara di quali sono i quartieri di Praga da visitare, passiamo alle singole cose da vedere a Praga. Ti premetto che sono tante, ma che sono anche molto vicine l’una dall’altra, per cui creare un itinerario sarà semplicissimo.

Il Castello di Praga

La primissima visita da mettere in calendario è quella al Castello di Praga, che rappresenta l’intera storia della città, essendo stato il punto dove Praga è sorta. Nell’articolo dedicato al Castello di Praga trovi tutte le informazioni necessarie per la visita, per cui qui mi limito a dire che per vederlo tutto si devono considerare almeno 2 o 3 ore di permanenza. 

All’interno del Castello di Praga si trova anche la Cattedrale di San Vito, la più grande chiesa della Repubblica Ceca e sede dell’arcivescovado. All’interno della Cattedrale è immancabile una visita alla Cappella di San Venceslao, dove si trovano le reliquie del santo. Da vedere nel Castello ci sono anche la Basilica di San Giorgio e il Vicolo d’Oro, entrambe tra le cose da vedere a Praga assolutamente imperdibili.

L’Orologio Astronomico

Cose da vedere a Praga
Orologio Astronomico di Praga

Subito dopo il Castello, per fama vengono l’Orologio Astronomico e il Ponte Carlo. L’Orologio Astronomico di Praga è uno dei simboli della città: si tratta di un monumento scientifico risalente al Medioevo formato da due quadranti che insieme permettono non solo di sapere che ore sono, ma anche di sapere che giorno è e la posizione degli astri sia rispetto al calendario europeo, che a quello babilonese e astronomico. Insomma, è sicuramente una cosa da non perdere!

Inoltre, allo scoccare di ogni ora, da centinaia di anni si assiste al Corteo degli Apostoli, un rituale meccanico dal fascino inimmaginabile che consiste nel movimento di 4 statue poste ai lati dell’Orologio (la Vanità, l’Avarizia, la Guerra e la Morte) e ad un vero e proprio corteo: i 12 apostoli escono in parata dall’interno dell’Orologio e a gruppi di due salutano la folla ai loro piedi! Per assistere al Corteo degli Apostoli non si deve pagare nulla, basta trovarsi allo scoccare di qualunque ora, davanti all’Orologio nella Piazza della Città Vecchia!

Invece, si può entrare e salire sulla Torre del Municipio Vecchio, l’edificio dove si trova l’Orologio. Salendo sulla balconata panoramica si ha una vista a 360° su tutta Praga, e dato che questa è una delle attrazioni principali di Praga, consiglio di prendere il biglietto in anticipo (nel banner qui sotto trovi diversi tipi di biglietti per visitare la Torre dell’Orologio).

Ponte Carlo

Io amo i ponti, questo ormai è assodato, per cui non potevo non menzionare tra le cose da vedere a Praga il suo ponte più iconico e famoso, che appare in ogni singola cartolina della città e che è anche uno dei suoi simboli: Ponte Carlo. Questo ponte unisce la Città Vecchia e la Città Piccola, ed è il più antico della città. Inutile dire che qui c’è sempre gente, a prescindere dall’orario o dalla stagione, perchè è meraviglioso in qualunque momento lo si guardi.

Sui lati del ponte sono collocate ben 30 statue, tra cui le più importanti sono quelle che raffigurano il martire ceco San Giovanni Napomuceno (toccare la sua lapide sembra porti fortuna e assicuri un ritorno a Praga!), San Venceslao, Santa Lutgarda, i Santi Cirillo e Metodio, e San Giuda Taddeo. Alle due estremità di Ponte Carlo invece si trovano due torri, e salendo si ha una vista mozzafiato sia sul ponte che sulla città: la torre più alta è quella che si trova sul lato della Città Vecchia.

La leggenda vuole che la prima pietra di questo ponte sia stata posata da Carlo IV alle 5:31 del mattino del 9 luglio 1357, un momento dalla simbologia particolare e complessa, scelto appositamente. In realtà ce ne sono molte di leggende su questo ponte, e può essere interessante ascoltarne alcune con un tour guidato in italiano (link nel banner qui sotto) oppure noleggiando un’audioguida a una delle due torri, riconsegnandola all’altra estremità del ponte.

Le chiese di Praga

La Chiesa di San Nicola è considerata il tempio barocco di Praga, e tra le cose da vedere a Praga è sicuramente una delle più suggestive. Questa chiesa si trova nella Piazza della Città Vecchia e ha una facciata bianca con una meravigliosa cupola in bronzo sulla cima. La sua fama deriva soprattutto dalle statue, gli affreschi e i marmi decorativi che si trovano al suo interno, che sono a dir poco meravigliosi.

Sempre sulla Piazza della Città Vecchia, si trova la Chiesa di Santa Maria di Tyn, la chiesa più iconica della città e anche la più misteriosa. Questa chiesa è davvero particolare, sia all’interno che all’esterno: dentro ci sono opere gotiche, rinascimentali e barocche davvero belle! Purtroppo, visto che questa chiesa è davvero maestosa, l’unico modo per osservarla bene da fuori è da una grande distanza, oppure dall’alto di uno degli edifici della Piazza!

Itinerario di 3 giorni a Praga
Chiesa di Santa Maria di Tyn

A Praga c’è un’altra Chiesa dedicata a San Nicola, che si trova nel Quartiere di Mala Strana. Anche questa chiesa merita una visita tra le cose da vedere a Praga, poichè si tratta dell’edificio più imponente dell’intero quartiere e uno degli esempi di barocco più importanti dell’Europa centrale. Anche qui c’è una meravigliosa cupola verde, simbolo dei panorami e degli skyline di questa città!

Piazza San Venceslao

Questa è, dopo la Piazza della Città Vecchia, la piazza più viva della città di Praga. Decisamente più moderna dell’altra, questa piazza in realtà sembra un viale, data la sua forma rettangolare stretta e lunga. Qui si trovano tantissimi negozi ed è proprio qui che è nata la famosa Primavera di Praga. Questa piazza è un simbolo importantissimo per i praghesi, e sicuramente rientra tra le cose da vedere a Praga, perchè non c’è solo storia antica qui!

Collina di Petryn

La Collina di Petryn è un polmone verde di questa città così gotica, e il contrasto che c’è con le zone del centro è davvero netto. La Collina si trova nel quartiere di Mala Strana, ed è raggiungibile con una funicolare. Da quissù è possibile ammirare un panorama insolito su Praga, ma bisogna andare a cercarselo tra le fronde degli alberi! Poi qui si trovano alcune delle cose insolite da vedere a Praga, come il Lennon Wall e la Caverna Magica.

Itinerario di 3 giorni a Praga
Panorama dalla Collina di Petryn

Il primo è un muro interamente ricoperto di murales dedicati a John Lennon e ai Beatles, in cui si possono vedere strati e strati di scritte, disegni e passaggi: l’ho adorato. La Caverna Magica invece è la casa-museo di un artista ceco che ha voluto creare per le sue opere di stampo fantastico ed esoterico, un ambiente decisamente bizzarro, colorato e ricco di simbolismi. Questi luoghi particolari mi hanno fatto sentire Praga molto più vicina, più complessa e più divertente, rispetto alla seriosità delle Chiese, del Castello e degli altri luoghi descritti finora.

Passeggiare per Praga

Le cose da vedere a Praga, come avevo preannunciato all’inizio dell’articolo, sono tante, e tutte bellissime, e quelle che ti ho descritto finora sono solo quelle principali. Il trait-d’union di tutte però, secondo me, è rappresentato dalle strade di questa città. Sì, perchè Praga è una città da vivere e girare a piedi: qui ad ogni angolo c’è uno scorcio suggestivo, e in ogni vicolo si nasconde una meraviglia.

Non è una cosa che capita sempre, quella di trovare la bellezza nelle strade, perchè può capitare che alcune città abbiano bellissime attrazioni, ma strade con poche cose interessanti, ma Praga non è così. Qui per le strade si incontrano le opere d’arte di Cerny, nel quartiere ebraico si rivedono le sinagoghe antiche, chiese piccole e nascoste ma dal fascino enorme. Insomma, una delle cose da vedere a Praga sono sicuramente le sue strade!

Itinerario di 3 giorni a Praga

Ora che sai tutto quello che c’è da sapere e quali sono le cose da vedere a Praga, è arrivato il momento di svelarti come mettere insieme tutte queste informazioni in un bellissimo itinerario di 3 giorni a Praga. Io stessa ho seguito questo itinerario nel mio ultimo viaggio in città, e ti assicuro che è perfettamente fattibile. Ecco il giro che ho seguito:

Itinerario di 3 giorni a Praga
Praga Lennon Wall

Giorno 1

  • Arrivo in hotel e check-in
  • Visita al Castello di Praga (con Cattedrale di San Vito, Basilica di San Giorgio, Vicolo d’Oro, ecc.)
  • Passeggiata nel quartiere del Castello
  • Ponte Carlo
  • Quartiere ebraico
  • Piazza San Venceslao

Giorno 2

  • Piazza della Città Vecchia
  • Orologio Astronomico
  • Chiesa di Santa Maria di Tyn
  • Chiesa di San Nicola
  • Ponte Carlo e Torre panoramica
  • Casa Danzante
  • Museo Lego
  • Testa di Kafka

Giorno 3

  • Collina di Petryn
  • Lennon Wall
  • Caverna Magica
  • Volo di rientro a Roma 

Fammi sapere con un commento se l’articolo ti è piaciuto e lo hai trovato utile, e non dimenticare di visitare la sezione del blog dedicata alla città di Praga, dove puoi trovare tante info da conoscere prima di partire, indicazioni sui luoghi più insoliti della città e tanto altro. Se invece hai bisogno del mio aiuto per creare il tuo itinerario su misura, contattami qui e iniziamo subito a disegnare il tuo prossimo viaggio!

Non dimenticare di seguirmi su Instagram, io ti aspetto al prossimo viaggio,

Erika

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *